Gli abiti da sposa più belli della storia

 

Gli abiti da sposa dicono tutto di una donna: la scelta tra i tantissimi modelli in commercio, misure ben studiate e “piazzate” nei punti giusti e particolari più o meno ricercati. La scelta del vestito da sposa sarà ricordato per tutta la vita e se non per la sua originalità, sicuramente per la fatica nel trovare quello più adatto in base al costo e allo stile. Ma ci sono principesse, attrici e first lady con una carriera di certa rilevanza che passeranno alla storia non solo per la notorietà avuta, ma anche per la scelta del loro stravagante o costosissimo abito in occasione del “Big Day”. Ecco gli abiti da sposa più belli in assoluto.

Lady Diana

Pensato appositamente come “abito che deve essere qualcosa che ha intenzione di passare alla Storia”, fu disegnato da David ed Elizabeth Emanuel per le nozze della Lady con il Principe Carlo d’Inghilterra, celebrate il 29 luglio 1981. Fu realizzato in taffetà di seta color avorio e pizzi antichi, con uno strascico di 7,62 metri, valutato all’epoca per circa 9 mila euro. L’abito era anche decorato con ricami fatti a mano, paillettes e 10 mila perle.

Kate Middleton

Abito disegnato da Sarah Burton, direttrice creativa del brand Alexander McQueen, per le nozze con il Principe William, celebrate il 29 aprile 2011. Anche lei non scherzò con la lunghezza dello strascico: ben 2,70 metri. Corpino con scollatura a cuore, doppiato da pizzo macramè e gonna in seta con ricami floreali. In testa, a fermare il velo, la tiara Halo realizzata da Cartier nel 1936, prestata dalla Regina Elisabetta II.

 

Grace Kelly

Si dice che la stessa Middleton si sia ispirata a lei per il suo abito. Grace Kelly rimane ancora ad oggi una delle spose più belle al mondo da sempre. Vestito creato dalla costumista di casa Helen Rose per l’attrice hollywoodiana in occasione delle nozze con il Principe Ranieri di Monaco nel 1956. Corpetto doppiato in pizzo con colletto alla coreana e chiuso sul davanti da bottoncini in madreperla e una gonna a palloncino in taffetà con due gonne sovrapposte. Un abito iconico quello di Liz Taylor indossato nel 1950 alle nozze con Conrad ‘Nicky’ Hilton Jr, figlio maggiore del magnate fondatore dell’impero di catene alberghiere, anche perché il primo di una lunga serie. Disegnato dalla costumista della casa di produzione Metro-Goldwyn-Meyer Helen Rose, è in raso di seta tempestato di perle, con un corpetto dallo scollo a cuore, doppiato da organza e arricchito da perline ed inserti in pizzo. La gonna è ampia e impreziosita da ricami floreali. A completamento, il velo tenuto fermo da una tiara. Un modello ripreso poi dalla costumista per l’abito, ben più celebre, della Principessa Grace di Monaco.

Jackie Kennedy

L’aristocratica Jacqueline Lee Bouvier sposa il futuro Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy nel 1953 e lo fa con un abito sfarzoso: creato da Ann Lowe, stilista afro-americana già in voga ai tempi nell’aristocrazia di New York, è in taffetà di seta color avorio, con un’ampia gonna balloon e il corpetto drappeggiato con scollo a cuore. Particolarità della gonna sono le applicazioni di stoffa a formare ampi fiori concentrici e i piccoli fiori in cera nella parte inferiore. A completare il vestito, il velo in tulle fissato ai capelli con boccioli d’arancio.

Katie Holmes

Con un matrimonio in pompa magna, l’ex timidona Joey Potter di “Dawson’s Creek” si sposò in Italia con il sex symbol Tom Cruise. Per tenere gli occhi focalizzati anche su di lei, ovviamente, scelse un abito ad hoc. Uno smanicato lungo realizzato su misura da Armani (per onorare completamente lo stile italiano), in seta color avorio e pizzo Valencienne, decorato poi con cristalli Swarovski.

Carrie Bradshaw

Non è realtà, ma sicuramente una meravigliosa finzione. Sarah Jessica Parker ebbe l’onore di coronare il suo più grande sogno con un abito da sposa altrettanto da sogno. Infatti fu utilizzato in occasione del noto film “Sex and The City” nel matrimonio tra la scrittrice e il suo Mr. Big. Uno shooting firmato Vogue si dedicava allo stupendo abito bianco disegnato dalla stilista inglese Vivienne Westwood, in duchesse di seta color avorio, doppiato con la stessa stoffa ma in colore oro, dal bustino asimmetrico e un’ampia gonna strutturata.

Yoko Ono

La signora Lennon, il giorno del suo matrimonio con l’icona musicale rock, lasciò alquanto perplessi. Vestita con uno spezzato, minigonna con volant e blusa, calzettoni fino al ginocchio, scarpe da tennis e un grande cappello a tesa larga, tutto rigorosamente bianco candido. Un dresscode completamente fuori dagli schemi, come la coppia.

Audrey Hepburn

L’attrice, icona di eleganza, che fa tutt’oggi palpitare le donne con il suo film “Colazione da Tiffany”, si sposò la prima volta con l’attore e scrittore Mel Ferrer. Scelse un abito raffinatissimo: una creazione di Givenchy, con vita strettissima e maniche ampie. In testa, una coroncina di rose bianche. Una scelta importante e sofisticata come lei.

Chelsea Clinton

La figlia dell’ex Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, non poteva di certo badare a spese per il suo grande giorno. Lei e il suo consorte Mark Mezvinsky, festeggiarono con una cerimonia di 500 invitati per il costo di ben 3 milioni di dollari! L’abito disegnato dalla stilista Vera Wang, aveva un’ ampia gonna drappeggiata in tulle con strascico, un bustino di seta color avorio e impreziosito in vita da una cinta ricamata.

Michelle Obama

La first lady più nota al mondo, quasi più del marito. Al matrimonio indossò un abito classico con lungo strascico in duchesse di seta, dallo scollo a cuore e le spalle scoperte. Una scelta piuttosto delicata, al contrario delle aspettative mondiali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*