Ai milanesi piace la guida a cielo aperto. Anche d’inverno…

Il piacere di viaggiare a cielo aperto. Sarà quel senso di libertà che infonde, sarà per via di quell’idea di lusso che il fatto di viaggiare a bordo di una spider regala… A prescindere dalla motivazione, anche d’inverno, piace la guida en plein air. In particolare a… Milano!

Il capoluogo lombardo ha visto in questi giorni scendere la prima neve e la colonnina di mercurio ha registrato (e continua a far registrare) temperature natalizie. Ma evidentemente questo non ha scoraggiato i milanesi utenti del car sharing nell’utilizzare vetture che idealmente si penserebbero più adatte a climi più miti.

DriveNow, il car sharing del Gruppo BMW e Sixt SE, unico in Italia ad avere in flotta vetture cabriolet – ed in particolare la BMW Serie 2 e MINI – sebbene la stagione non sia proprio quella indicata, registra livelli di utilizzo sempre al top per le proprie vetture decappottabili, che sono state scelte dal 10% di utilizzatori in più rispetto ai modelli tradizionali.

“I dati di utilizzo raccontano che mediamente i modelli cabrio sono utilizzati il 10% in più rispetto agli altri modelli di BMW e MINI – racconta Andrea Leverano, managing director di DriveNow Italia  – anche in questa stagione invernale”.

“L’auto cabrio a ben riflettere è da sempre nell’immaginario di tutti noi come simbolo di libertà. Sarà forse per questo, unitamente allo “sfizio” di provare modelli di auto che non capita di frequente di poter guidare, che anche in questi mesi invernali le nostre Bmw e MINI  cabriolet sono sempre gettonate” – commenta Andrea Leverano. “Questo peraltro  – conclude il manager di DriveNow – ci induce a ragionare su un possibile incremento di questi modelli, che insieme alla BMW i3 stanno avendo molto successo, già dall’inizio del prossimo anno”.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *