BMW e Pininfarina, binomio di… Gran Lusso

Ha debuttato al Concorso d’Eleganza Villa D’Este 2013 la BMW Pininfarina Gran Lusso Coupé, lasciando tutti a bocca aperta. Un’esemplare unico, frutto della collaborazione fra l’azienda di Monaco e la design house italiana, che manifesta tutta la sua personalità nella classe delle automobili di lusso.

“Siamo molto orgogliosi di questa concept car”, ha detto il Presidente Paolo Pininfarina, “perché rappresenta al meglio i valori estetici che hanno sempre ispirato Pininfarina: la purezza delle linee, l’armonia delle forme, l’equilibrio. La vettura conferma la nostra missione di designer globali e costruttori di vetture esclusive di alta qualità realizzate grazie a competenze artigianali uniche, maturate in oltre 80 anni di attività Inoltre, siamo davvero lieti di lavorare con un marchio prestigioso come BMW”.

Superfici ampie e volumi scanditi offrono all’auto un’immagine di sé assolutamente raffinata, senza compromettere aspetti come grinta e dinamicità, grazie anche alle proprorzioni classiche del marchio BMW, ovvero cofano allungato, abitacolo arretrato e passo lungo. Davvero bello il frontale che mette in evidenza le ruote e la caratteristica calandra a doppio rene, da sepre elemento distintivo della Casa tedesca, e i proiettori dallo “sguardo” concentrato. Le fiancate sono elegantissime ed evidenziano il desiderio di manifestare oltre all’eleganza anche un senso di modernità. La coda appare al primo sguardo snella e chic. All’interno, inutile dirlo, un salotto a cinque stelle dove non manca certo la tecnologia. Gli elementi dell’abitacolo provengono da un unico pezzo di kauri scelto dall’esperto italiano “Riva 1920”, in eslusiva per la Gran Lusso.

David Di Castro

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*