,

Happy Diamonds: da 40 anni un must firmato Chopard

Chopard, per inaugurare l’inizio della sfilate milanesi dedicate alla moda donna, ha organizzato, nella serata di martedì 23 febbraio presso il suo monomarca milanese in via della Spiga, un esclusivo cocktail reception. Presenti, tra i numerosi ospiti, Caroline Scheufele, co-Presidente e Direttrice Artistica di Chopard, Simona Zito, Amministratore Delegato Chopard Italia e Raffaella Rossiello, International Communication Director Chopard.

L’evento è stato anche l’occasione per celebrare una ricorrenza importante della Maison, ovvero il quarantesimo anniversario di una delle sue collezioni più iconiche e rappresentative, ovvero la Happy Diamonds.

La storia racconta come nel 1970, durante una passeggiata nella Foresta Nera, l’allora designer della maison Ronald Kurowski rimase meravigliato alla vista di una cascata e delle migliaia di scintillanti goccioline d’acqua che ne scaturivano, che riflettevano la luce del giorno e ricreavano tutte le sfumature dell’arcobaleno. Da questa visione si fece largo nella sua mente un’idea geniale in grado di rivoluzionare l’industria dell’alta gioielleria: affinché i diamanti potessero esprimere tutto il loro scintillio, occorreva liberarli dalla griffe e lasciarli liberi di muoversi.

Ecco com’è nata l’ispirazione che ha dato vita agli Happy Diamonds, che in poco tempo è divenuta una firma riconoscibile e apprezzata della Maison, in grado di esprimere, al ritmo delle numerose declinazioni, tutto il proprio carattere emblematico e ricco di spirito.

Caroline Scheufele nel suo lavoro di direttrice artistica è riuscita a reinterpretarli in chiave nuova e moderna. Con i diamanti mobili si può osare molto e queste gemme sono state declinate in un’ampia selezione di orologi, collier, pendenti, anelli e orecchini.

Caratterista della collezione è che si tratta di proposte non solo estremamente chic ed eleganti, ma anche decisamente eclettiche, adatte ad ogni occasione. Le creazioni Happy Diamonds si prestano inoltre a una grande libertà di ispirazione ed interpretazione: sono perfette per la donna moderna, raffinata, disinvolta e spiritosa.

L’allestimento realizzato per la serata richiamava tutte queste caratteristiche: cascate di diamanti illuminavano specchi dedicati, mentre nelle black rooms i celebri diamanti mobili erano gli indiscussi protagonisti. Gli ospiti hanno potuto ammirare, oltre alle nuove creazioni della Maison, anche pezzi più vintage.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*