Ferretti Yachts 550, un entry level davvero… top

 

Ext_01_FY550

Il Cannes Yachting Festival 2014 è stato il palcoscenico ideale per presentare l’ennesimo gioiello di casa Ferretti. Lo chiamo entry level, ma il Ferretti Yachts 550 è qualcosa di fantastico.

Frutto dall’ormai storica collaborazione fra AYT&D, il dipartimento ricerca e sviluppo del Gruppo, e lo Studio Zuccon International Project, è caratterizzato da uno scafo integralmente nuovo, così come nuovi sono l’organizzazione della sala macchine, il layout del ponte di coperta e la compartimentazione degli interni.

Il profilo del nuovo 55 piedi si distingue per linee razionali, dinamiche e filanti, capaci di unire eleganza formale e spirito sportivo. La finestratura continua in coperta regala slancio alla barca, completata da un flybridge spazioso nei volumi e aerodinamico. Sullo scafo sono presenti tre grandi vetrate per ciascuna murata, in corrispondenza delle cabine. In ognuna sono inseriti oblò a filo senza cornice in vetroresina, che offrono alla vista un impareggiabile effetto di pulizia estetica.

Le dotazioni di bordo rendono questo yacht paragonabile a imbarcazioni superiori per dimensioni. Gli spazi esterni dedicati al relax sono numerosi: dalla zona dinette a prua con divani contrapposti e tavolo, cui si aggiunge l’ampio prendisole sulla tuga, al pozzetto, allestito con un grande divano a poppa e un tavolo. Nel flybridge, il mobile storage e il cruscotto di comando, dal nuovo disegno e dalle dimensioni contenute, consentono di incrementare gli spazi destinati al relax, sia nel prendisole sia nella confortevole zona pranzo.

Il Ferretti Yachts 550 è disponibile in ben tre layout: i due “tradizionali” prevedono tre cabine – armatore, vip e ospiti – con due o in alternativa tre bagni.

Per la propulsione si prevede una coppia di motori in linea d’asse, dalla potenza di 715 mhp a 2.500 giri/min. che consentiranno di raggiungere i 30 nodi di velocità massima e i 26,5 di crociera. Per un’autonomia stimata rispettivamente di 250 e 300 miglia nautiche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*