Hilton Lake Como: aprirà entro il 2017

LandorPrint

Nella splendida cornice dei laghi lombardi, sorgerà una nuova struttura Hitlon Worldwide: la catena alberghiera, ha infatti raggiunto un accordo con il Gruppo Limonta che prevede l’apertura dell’Hilton Lake Como entro il 2017.

La nuova struttura conterà 162 camere e sorgerà in un’area di sviluppo urbano multifunzionale, a pochi passi dalla storica Villa Olmo. Hilton prenderà in gestione la struttura per conto di GBH Spa, una società affiliata del Gruppo Limonta, che vanta una lunga e comprovata esperienza nello sviluppo immobiliare della regione.

Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Hilton Worldwide ha dichiarato, “L’annuncio di questo nuovo hotel apre la strada alla presenza di Hilton in una delle mete turistiche europee più importanti e si aggiunge alle 20 strutture esistenti sul mercato italiano, sette delle quali operano con il nostro brand di punta. Nonostante l’appeal internazionale di Como come destinazione turistica, si nota una scarsa offerta di hotel di brand importanti e di altissima qualità; questa struttura segnerà l’ingresso di un Gruppo alberghiero internazionale nella città. Ci sono delle ottime opportunità di sviluppo in questa destinazione per il nostro marchio di punta, che fornirà al turismo d’elite della città un’offerta d’ospitalità di alto livello.”

L’industria del turismo è uno dei motori principali che traina l’economia della Lombardia, che è la regione che maggiormente contribuisce al PIL italiano rispetto a qualsiasi altra. Inoltre la domanda per l’organizzazione di meeting ed eventi a Como è in costante aumento. Hilton Lake Como presenterà al suo interno una ballroom di oltre 400 metri quadri, spazi meeting versatili e un business center all’avanguardia.

Hilton Worldwide ha annunciato nei giorni scorsi altre tre nuove aperture in Italia comunicate recentemente – DoubleTree by Hilton Venice North, Hilton Garden Inn Milan North e Hilton Capomulini in Sicilia.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*