Land Rover ha regalato al mondo la sua nuova Discovery Sport

LR_DS_Statics (1)LR_DS_Statics (1)LR_DS_Statics

Land Rover ha regalato al mondo la sua nuova Discovery Sport. Un SUV Premium di straordinaria qualità, che stacca decisamente con i modelli che l0hanno preceduto.

Ha un design audace, imponente, ma anche raffinato ed elegante: un approccio stilistico quello proposto dalla Discovery Sport che definisce la nuova famiglia, con volumi, proporzioni ed assetto ottimizzati. Ha un profilo dinamico e robusto e guardandola da ogni angolazione ci si rende conto di quanto sia poderosa nel suo insieme.

“La nostra sfida è stata quella di combinare insieme design premium e versatilità straordinaria, caratteristiche che devono essere in perfetta armonia”, ha detto Gerry McGovern, Land Rover Design Director e Chief Creative Officer.

A colpire in modo prepotente è certamente lo stile degli interni della Discovery Sport che riflette lo spirito adventure che da sempre caratterizza questo modello. I materiali utilizzati sono di una qualità eccezionale e le preponderanti linee verticali della consolle centrale riflettono quelle assolutamente fashion degli esterni. Decisamente utile la configurazione 5+2 posti offerta dagli stylist di Land Rover.

Ma questa è una off road vera, autentica, in grado di affrontare ogni tipo di percorso. Il nuovo assale posteriore multilink non solo esalta la dinamica di guida e le sospensioni elastiche a corsa lunga, rendono la guida confortevole in ogni situazione. Inolltre, con angoli di attacco/dosso/uscita rispettivamente di 25, 31 e 21 gradi, tecnologie Terrain Response® e profondità di guado di 600 mm, permette di arrivare laddove tutte le altre della categoria si fermano.

Il benzina Si4 da 2.0 litri in alluminio e il turbodiesel da 2.2 litri, saranno le motorizzazioni proposte al lancio, ma nel 2015 arriverà anche un superbo turbodiesel ED4 ad alta efficienza con emissioni di CO2 di soli 119 g/km.

Guarda il video ufficiale!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*