Milano Fashion Week: chiusura in grande stile

Gli ultimi giorni della Fashion Week Milanese non hanno risparmiato colpi. È quasi il momento di tirare le somme sugli outfit visti, party strepitosi e tutta la magia che la capitale della moda ha saputo regalare agli appassionati. La giornata di domenica è stata ricchissima di appuntamenti.

Ha aperto il sipario Zambelli per poi cedere poco dopo il passo a Marni. Una proposta curiosa quella dell’abbigliamento da lavoro. Tute intere, giubbotti, pantaloni cargo con coulisse, grandi zaini che sostituiscono le mini pochette. Le giacche sono dominate da tascone e spalle larghe. Impossibile non notare la scelta del marsupio sulle modelle. I colori però sono riusciti a riportare tutto sulla tematica femminile seppur rivisitata.

La ribalta di Saverio Moschillo alla guida dell’attesissimo Rich, ha ripagato la curiosità. Una collezione primavera-estate dal sapore moderno e accompagnata dall’esclusiva presenza in passerella di Dayane Mello. Alta percentuale di abiti in pelle e borchie. Ricami luccicanti e stampe animavano le tonalità più scure. Pizzi macramè, georgette e sete luminose per gli abiti da sera, davvero scenografici quelli in bianco, ognuno con uno spacco più audace dell’altro.

Tra i più attesi della domenica sicuramente Dolce & Gabbana. Portano in passerella il tricolore rappresentato dal cibo, religione e fiori. Spuntano stampe di spaghetti sugli abiti tra uno strass e l’altro e nel finale meravigliose t-shirt con scritto “IO c’ero”. La musica italiana accompagna inconfondibilmente la sfilata. Super novità rivoluzionaria? Le modelle passeggiavano e ridevano. Per la prima volta una sfilata dove le protagoniste si godevano il loro lavoro insieme a tutto il pubblico, senza perdere minimamente il loro charme. Tra il pubblico accanto agli stilisti anche Sistine Rose Stallone, Sofia Ben Ammar e Dylan Jagger Lee.

Anche Laura Biagiotti per la prossima stagione inserisce tagli sportivi. Il connubio della donna moderna e sportiva rappresenta per la maison l’emblema di una donna forte, valorosa e senza paura di mostrare la sua bellezza. La collezione si chiama “golf attraction”, tra sport e pop. La pallina da golf rappresenta parte della nuova collezione, contornata da dettagli in oro. Anche la mascherina degli occhiali riproduce la texture della pallina che diventa anche gioiello e tacco del sabot. A calare i buyers nell’atmosfera ci ha pensato la scenografia, un campo da golf davvero glamour creato ad hoc. L’ultimo giorno chiudono le collezioni di San Andres Milano e Piccione.

Una fashion week, questa, che non sarà certamente dimenticata a breve. Chi ha avuto la fortuna di vederla live riporterà a casa un’esperienza di inestimabile valore: quella di aver assistito alla messa in scena del duro lavoro, di lunghissimi mesi, delle maison più importanti attualmente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *