Panerai Classic Yachts Challenge: parte la Régates Royales

Ottanta splendide barche a vela da regata, varate a partire dalla fine del 1800, si sfidano a partire da oggi a Cannes fino al 26 settembre in occasione della 37ª edizione delle Régates Royales, nono e ultimo evento nel calendario 2015 del Panerai Classic Yachts Challenge.

Il nome Régates Royales, risale al 1929, ed evoca il grande numero di teste coronate che, fin dalle prime edizioni della manifestazione, partecipavano alle regate di Cannes con le loro imbarcazioni.

Al Circuito Mediterraneo, al quale cui si aggiungono gli appuntamenti Panerai in Nord America, nei Caraibi e sull’Isola di Wight, hanno preso parte quest’anno oltre 250 scafi d’epoca, provenienti da oltre dieci nazioni, confermando il PCYC come il più importante circuito internazionale riservato alle barche a vela d’epoca e classiche.

Tutte le sfide previste in occasione dell’appuntamento di Cannes si disputeranno all’interno del Golfo de la Napoule, nel tratto di mare che si trova tra la costa e le Ìles de Lérins. I punti accumulati dalle barche che si aggiudicheranno le singole gare saranno decisivi per la conquista dei trofei stagionali nelle diverse classi in gara: Epoca, Classici e Spirit of Tradition.

Nell’occasione non mancheranno le grandi golette lunghe oltre 40 metri. Tra queste darà sicuramente spettacolo Elena, costruita in Spagna nel 2009. I progetti originali, che risalgono ai primi del Novecento, sono opera del costruttore americano Nathanael G. Herreshoff, uno degli indiscussi maestri della progettazione navale mondiale.

Un’attenzione particolare verrà certamente riservata alla Alcyon, replica in legno di un Houari Marseilles risalente al 1871. Questa fedele ricostruzione, che regaterà nella categoria “Epoca Aurici” ha una lunghezza di 21 metri tra il bompresso e il boma, più del doppio rispetto ai soli 8 metri della sua lunghezza al galleggiamento.

Torna per l’occasione a solcare il Mar Mediterraneo anche Sincerity, splendido ketch bermudiano costruito nel 1928 presso il cantiere Baglietto di Varazze. In occasione del restauro compiuto negli anni Ottanta sono stati realizzati nuovi interni impiegando il mobilio proveniente da uno dei vagoni letto dell’Orient Express.

Infine, sarà ovviamente presente a Cannes anche il ketch bermudiano Eilean del 1936, la barca acquistata e restaurata da Officine Panerai.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*