,

Roberto Coin, nuova boutique a Roma

Come nelle favole più antiche questa storia ha inizio con un innato amore che lega nel 1996 Roberto Coin, all’epoca hotel manager, e il mondo dell’arte e della moda. Coin abbandona la sua avviata carriera e fonda il suo omonimo brand. Da lì la strada è stata in salita, ma lo ha portato al raggiungimento di molti traguardi come, ad esempio, l’ultimo riguardante l’apertura di una boutique a Roma!

La sua creatività prende forma attraverso le mani degli storici e più rinomati artigiani del gioiello italiano che con la loro maestria concretizzano la fantasia romantica e sconfinata del brand, raccontandola attraverso gioielli che diventano vere e proprie opere d’arte. Il gusto estetico e la sperimentazione rendono ogni creazione un esempio inedito di stile e innovazione, che presto attrae l’attenzione del mondo del gioiello portando Roberto Coin alla sua affermazione tra i più noti gioiellieri italiani, al vertice di autorevoli ricerche internazionali sulla creatività e la qualità. Ogni pezzo Roberto Coin è il risultato di un percorso completo, un viaggio tra culture ed influenze multi-etniche, attraverso il mondo della natura, tra echi del passato e proiezioni future.

La capacità di trasferire nel gioiello le più svariate esperienze, sogni e prospettive , caratterizzano le collezioni del brand con un’impronta inconfondibile di identità e unicità. Non tutti lo sanno, ma Roberto Coin lascia la sua firma in ogni suo autentico pezzo. Come? Incastonando all’interno del gioiello un piccolo rubino che risulta a diretto contatto con la pelle della cliente. Questa magica firma rappresenta un suo messaggio di buon augurio per chi lo indossa. Il mondo della moda riconosce Roberto Coin come l’ideatore di diversi tra i più interessanti trend del gioiello degli ultimi decenni. Attualmente, le collezioni Roberto Coin si possono trovare oggi in oltre 1.000 punti vendita, situati in 60 paesi, e numerose creazioni vengono scelte ogni anno dalle celebrities del cinema e della moda per accompagnarle a calcare i più popolari e prestigiosi tappeti rossi.

Ha fatto molta strada dal lontano 1996, ma parliamo dell’ultima novità in casa Coin: l’apertura di una boutique in Via del Babuino, 73 a Roma!

Con quasi duecento metri quadri di spazio e 25 vetrine, interne ed esterne, che arrivano sino a via Margutta, Coin ha mostrato a tutti la bellezza delle sue creazioni di alta gioielleria. Il negozio sorge negli spazi dell’antico fotografo pontificio “Fotografia Felici”, fondata nel 1863, e il concept è completamente rivoluzionato rispetto al precedente, in via Vittoria, ed è in perfetta armonia con lo stile bugnato che lo contraddistingue dove l’oro gioca un ruolo predominante, dando un tocco ancora più glamour e prezioso. Anche Lusso Style ha presenziato all’inaugurazione, giovedì 26 novembre, dove si sono potute ammirare le collezioni Animalier, Black Jade e Falcon Limited Edition.

“Teniamo molto a questo progetto a Roma, nel cuore dell’Italia –     racconta Roberto Coin durante l’evento – siamo da sempre attenti a fare del nostro lavoro non solo un ornamento del corpo, ma prima di tutto dello spirito. La responsabilità sociale è un dovere umano imprescindibile”.

Oltre a quest’ultima novità è molto importante dirvi che la maison ha lanciato un’iniziativa charity in partnership con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù: in una delle vetrine, infatti, verrà esposta la collezione Tiny Treasures (“Piccoli Tesori”), brandizzata per un anno con il visual della struttura ospedaliera, la quale riceverà in donazione parte dei proventi della vendita dei gioielli della collezione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*