Tetiaroa, isola da Oscar

N-2

Vi proponiamo, a grande richiesta uno dei servizi più belli, uscito due mesi fa su Lusso Style. Tetiaroa è un meraviglioso atollo privato che si trova a 60 km a nord dell’isola di Tahiti, nella Polinesia Francese, già di per sé uno dei luoghi più esclusivi al mondo, da visitare almeno una volta nella vita.

Questo piccolo gioiello, in passato scelto dai nobili di Tahiti per trascorrervi le vacanze e considerato sacro dai polinesiani, è probabilmente conosciuto al mondo per aver stregato il più carismatico e tormentato attore di Hollywood, Marlon Brando. L’attore scoprì l’atollo nel 1962 durante le riprese di uno dei suoi leggendari film “Gli ammutinati del Bounty”, qui si innamorò di Tarita la bellissima protagonista femminile e del modo di vivere dei polinesiani e nel 1967 ne acquistò la proprietà trasformandolo nel suo rifugio privato e riserva naturale personale. Brando vi abitò a lungo con Tarita e i figli permettendo di godere di tanta bellezza anche ad amici, celebrità e ricercatori, per questo costruì, nel pieno rispetto dell’ambiente e con materiali locali, dei bungalow e un centro di ricerca marina. Quando la storia d’amore finì, restò la passione per l’isola e la volontà di far conoscere e preservare alle generazioni future la bellezza naturale e la ricchezza culturale del luogo. Convinto che questo piccolo atollo potesse essere un modello di vita per il mondo intero, l’attore desiderava realizzare, attraverso un progetto di sviluppo ecosostenibile, un ambiente esclusivo per ospiti, residenti e ricercatori. Nel 1999 Brando chiese a Richard Bailey, imprenditore di Tahiti, di aiutarlo in questo sogno. Il feeling e la condivisione di idee tra i due hanno permesso che si realizzasse qualcosa di unico nel suo genere, che verrà inaugurato ufficialmente il 1 luglio 2014: The Brando, un luxury resort eco-sostenibile.

Le meraviglie di Tetiaroa

Spiagge bianchissime, barriera corallina e una laguna dal blu intenso e spettacolare, Tetiaroa è un piccolo paradiso. L’atollo comprende dodici piccole e idilliache isole, chiamate Motu, ciascuna con una sua particolarità nelle quali si custodisce un ecosistema unico al mondo. Infatti, sono state osservate almeno 167 specie di pesci come il colorato pesce pappagallo, le aquile di mare e gli squali pinna nera; è anche il luogo scelto dalle tartarughe per nidificare, numerose depongono le uova sulle spiagge coralline sotto gli alberi. Uno dei Motu che circonda la laguna, Tahuna Iti è chiamata anche isola degli uccelli poiché pappagalli, uccelli marini e di terra e la maestosa fregata trascorrono la notte nella sicurezza della vegetazione e lontano dai predatori. È una terra amata anche dai botanici per la presenza di piante indigene straordinarie, alcune rarissime. Per tutelare questo ambiente prezioso e fragile, il centro di ricerca marina, voluto inizialmente da Marlon Brando, è stato ampliato ed è diventato un’EcoStazione (gestita da Tetiaroa Society una società no-profit di ricerca e sviluppo e fondata in parte da Pacific Beachcomber) dedicata alla ricerca scientifica per studiare e tutelare la biodiversità sull’atollo, ma anche per aiutare tutte le isole tropicali a trovare il proprio percorso di sviluppo sostenibile.

The Brando, il Resort

Il Resort The Brando appartiene alla catena alberghiera Pacific Beachcomber S.C. – proprietaria di diversi resort a Tahiti e nelle altre isole del Pacifico, vanta 25 anni di esperienza nel turismo di lusso nella Polinesia Francese – ed è una combinazione di lusso e charme polinesiano. Si trova a Tetiaroa, sul Motu principale Onetahi, vi si accede con aereo privato dopo circa 20 minuti di volo da Tahiti e con auto elettriche si è accompagnati nelle proprie Ville. Qui tutto è pensato nel rispetto dell’isola e del suo habitat, il vero protagonista indiscusso. La struttura, unica nel suo genere, si propone come modello dal punto di vista ecologico in quanto progettato utilizzando fonti di energia rinnovabili come il sole e l’olio di cocco ed adotta un sistema di aria condizionata con acqua di mare. Inoltre, nel massimo rispetto dell’ecosistema circostante, nessun edificio si trova sull’acqua anzi neppure è visibile dalle rive, questo per non disturbare la fauna e poter godere liberamente della spiaggia, mentre i materiali utilizzati per la costruzione sono di origine locale o certificata. Il Resort dispone di 35 Ville deluxe, da una a tre camere da letto, disegnate per riflettere lo stile di vita e le tradizioni polinesiane, ciascuna ha un affaccio sulla spiaggia bianchissima, una piscina privata, aperture che regalano una vista mozzafiato e lasciano indugiare al sole, alla brezza e allo spettacolo della laguna. Curatissima anche la cucina che prevede di giorno piatti locali e francesi nel ristorante sulla spiaggia con vista eccezionale sulla laguna e sull’oceano, mentre la sera propone la cucina del ristorante Les Mutinés curata dallo Chef Guy Martin del pluripremiato Le Grand Vefour a Parigi. A disposizione degli ospiti vi è anche il Bob’s Bar sulla spiaggia, dal nome dell’assistente sul set di Marlon Brando e Te Manu Bar, un bar open-air con vista spettacolare sulla laguna e distante dai motu e dalle spiagge. Una particolarità, ogni giorno gli chef del Resort utilizzeranno frutta e verdure dell’orto biologico per preparare i loro piatti. Non manca la Spa con trattamenti olistici ispirati alle antiche tradizioni polinesiane, il Tennis e un Fitness Center. A disposizione vi è anche una biblioteca dove poter approfondire la propria cultura sulla Polinesia con letture sulla storia e lo stile di vita locale. Tantissime le attività da praticare, ad esempio snorkeling, bird watching ma si può andare alla scoperta della natura marina e delle isole private intorno alla laguna con canoe, kayak. Chi desidera può prendere anche una guida per scoprire i Motu dell’atollo ma anche nuotare nella Mermaid Bay o rilassarsi sulla spiaggia o in piscina. A disposizione degli ospiti c’è anche una boutique e una gioielleria dove trovare le bellissime perle di Tahiti. Da segnalare ancora l’EcoStazione per la ricerca scientifica dove si possono avere informazioni circa la flora e la fauna sull’atollo. The Brando offre anche soluzioni per meeting, area per i più giovani e allestisce celebrazioni speciali come matrimoni, lune di miele, anniversari e compleanni. Per i suoi sforzi ambientali, The Brando ha già ricevuto premi per l’impegno e l’innovazione verso lo sviluppo sostenibile da parte di un marchio di lusso.

 

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*