The Brando entra nella National Geographic Society

N-1

The Brando, esclusivo resort di lusso sull’atollo privato di Tetiaroa in Polinesia francese, ha oggi annunciato la sua partecipazione come membro fondatore nella nuova iniziativa della National Geographic Society nelle esperienze di viaggio di alto livello: la National Geographic Unique Lodges of the World, una collezione di boutique hotel in luoghi straordinari in tutto il mondo con un comprovato impegno nella sostenibilità, l’autenticità ed eccellenza.

The Brando, infatti, rappresenta un modello pionieristico di tecnologia sostenibile, con l’utilizzo di condizionatori ad acqua di mare e di energie rinnovabili; la sua missione è infatti quella di preservare la naturale bellezza, biodiversità e ricchezza culturale di Tetiaroa.

Selezionato attraverso rigorosi processi di valutazione, ogni hotel offre un’eccezionale esperienza per gli ospiti, supportando allo stesso tempo la protezione dell’eredità naturale e culturale ed applicando pratiche di turismo sostenibile. La collezione iniziale, che comprendeva 24 proprietà in sei continenti, fa parte del portfolio di viaggi di National Geographic, tra cui National Geographic Expeditions, la rivista Traveler, libri di viaggio, corsi di fotografia e la comunità digitale e fotografica @NatGeoTravel. “Siamo orgogliosi di collaborare con National Geographic e di essere membro fondatore del Unique Lodges of the World”, ha dichiarato Richard Bailey, Chairman e CEO della Pacific Beachcomber, proprietaria di The Brando. “Lo sviluppo e il turismo sostenibili sono il cuore della nostra missione e guidano ogni nostra azione. The Brando offre ai nostri ospiti un’esperienza di viaggio lussuosa, autentica ed istruttiva, in una modalità sempre attenta all’ambiente, sostenibile e culturalmente ricca.”

National Geographic si è avvalsa di esperti in ognuno dei siti per valutare le operazioni, incontrare lo staff a tutti i livelli, scrutinare l’impatto dell’hotel sull’ambiente e le comunità locali per assicurarsi che questi criteri fossero rispettati. “Creando questo gruppo selezionato di hotel, alloggi e rifugi che rispettano criteri turistici internazionalmente riconosciuti e che offrono un’esperienza di alto livello, National Geographic apre un nuovo capitolo nel potere del turismo di proteggere il nostro pianeta”, ha affermato Costas Christ, rinomato esperto nel turismo sostenibile e redattore della rivista National Geographic Traveler, che ha coordinato un team internazionale che ha ispezionato ognuno degli hotel. “I viaggiatori possono essere certi che ognuno di questi hotel contribuisce a salvaguardare i tesori culturali e naturali in alcuni dei luoghi più incredibili del mondo”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*