Vintage, tra i motori c’è un mercato enorme!

Una volta si diceva vecchio, oggi si chiama vintage. Questo termine che è ormai entrato a far parte anche del nostro vocabolario, ha reso decisamente più appetibile ciò che in precedenza sembrava obsoleto. Ed oggi tutto ciò che è vintage è trendy, è prezioso e va di moda… Non ci stupisce quindi la notizia secondo cui gli italiani cercano sul web oggetti vintage, primi fra tutti le automobili.

Secondo Autoscout24, sito leader nella compravendita di auto usate, sono ben 4.570 le auto vintage disponibili sul portale, in aumento del’11% rispetto all’inizio di quest’anno quando le vetture erano 4.118. In forte crescita anche le ricerche di queste vetture, che dall’inizio dell’anno sono aumentate del 9%. Ce ne è per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Le FIAT, con la celeberrima 500 in testa è una delle più vendute, ma è possibile anche rivolgere la propria attenzione verso modelli unici e preziosissimi come la Fiat Tipo 2B del 1916, un pezzo unico da 250.000 euro.

Le Alfa Romeo vengono subito dopo e tra queste brilla di fronte agli occhi l’immagine di una Giulia 1600 SS Sprint Speciale del 1963, in vendita a 165.000 euro.

Ma chi ambisce a qualcosa di davvero straordinario che ancora oggi può essere considerato “competitivo”, può cercare le Ferrari F40, che si trovano a prezzi che vanno da 1.160.000 Euro ad oltre 1,5 milioni di Euro.

Insomma, il vintage è diventato un mercato di nicchia per pochi eletti. E pensare che una volta, l’usato lo compravano i poveri…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*