,

Birkin Bag di Hermès: una storia intramontabile!

Copiata e venerata negli anni da moltissimi stilisti, l’unica e originale Birkin Bag fa sentire il suo eco ancora oggi. Impossibile non conoscerla, facile invece non saperne la storia. Il nome che porta è lo stesso della sua prima proprietaria a cui fu donata dalla maison Hermès, stiamo parlando della famosa attrice Jane Mallory Birkin.

La borsa icona più desiderata tutt’oggi è nata dalle esigenze di una star contemporanea, alle prese con i mille impegni di una giornata di lavoro e alla ricerca di una borsa che potesse essere comoda ed elegante nello stesso momento: un desiderio che Hermès ha realizzato per lei e per tutte le donne in carriera come J.B.  Lei stessa ha raccontato la storia curiosa della nascita di questa it-bag.

Nel 1984 l’attrice si trovava su un volo da Parigi a Londra. Accanto a lei viaggiava Jean-Louis Dumas, a quel tempo stilista per la maison e che in seguito ne divenne il presidente.

L’imprenditore vide Jane Birkin alle prese con la sua borsa Hermès da cui cadde una miriade di fogli e appunti: l’attrice raccontò allo stilista la sua difficoltà a trovare una borsa per il fine settimana che fosse capiente, comoda ed elegante allo stesso tempo.

Il Signor Dumas prese allora la borsa di Jane per portarla con se e studiarla provando a trovare una soluzione che l’accontentasse arrivando così al modello che oggi conosciamo tutti.

La borsa le fu restituita qualche settimana dopo con l’aggiunta di una tasca che da allora divenne un trend per la casa maison: era nata la Birkin Bag di Hermès. In seguito venne alla luce anche un’altra ipotesi, un po’ meno romantica, avanzata dal regista Andrew Litvack sulla nascita della Birkin.

Secondo questa versione, sicuramente falsa, Jane venne contattata dalla maison quando realizzarono il primo prototipo da consegnarle. L’attrice ne rimase entusiasta e si avviò verso l’uscita: qualcuno però le disse che stava dimenticando qualcosa e l’attrice capì, con grande imbarazzo, che volevano farle pagare la borsa. Secondo questa diceria la star venne poi rimborsata e da allora gode del 10% di sconto da Hermès.

Storie entrambe curiose, ma quello che conta è la perfetta riuscita commerciale di un prodotto come la famigerata Birkin che ancora oggi conta pochissimi rivali. Forse l’unica vera rivale è proprio sua “sorella” Kelly, altro gioiello della manifattura marcata Hermès.

Unico cambiamento delle Birkin di oggi è riscontrabile su versioni più eleganti e colorate con relativo prezzo in salita libera.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*