, ,

Admiral, in arrivo un superyacht da 63 metri!

63 metri o 207 piedi, che dir si voglia. Admiral ha annunciato la vendita di una nuova imbarcazione fantascientifica, condotta insieme ad Alex Benning di SuperYachtsMonaco in rappresentanza dell’Armatore.

Il nuovo yacht, vuole essere l’espressione di un perfetto bilanciamento tra design italiano, eleganza, creatività e stile, accompagnati da fornitori e subcontractors altamente qualificati, e riflette in pieno le richieste dell’Armatore.

Il cantiere Admiral e il team armatoriale avevano l’arduo obiettivo di disegnare, ingegnerizzare e far realizzare uno yacht che fosse la rappresentazione massima di oltre vent’anni di esperienza nautica dell’Armatore, attraverso un lungo percorso di design e sviluppo tecnico durato quasi un anno, Admiral ha annunciato che un altro notissimo Armatore ha scelto il proprio cantiere preferendolo a quelli nord europei.

Classificato Lloyd, questo meraviglioso superyacht sarà consegnato nell’estate 2019. Sia il cantiere Admiral che l’Armatore hanno sviluppato un progetto di altissimo livello che sarà coordinato e supervisionato da Superyacht Technical Services, SuperYachtsMonaco e da tutto il team tecnico e produttivo di Admiral.

Il Vice Presidente del Gruppo Francesco Carbone ha commentato: “Siamo estremamente soddisfatti di avere la possibilità di costruire un nuovo superyacht per questo notissimo e appassionato Armatore. È stato un piacere lavorare con Alex Banning e l’intero team armatoriale e siamo certi di realizzare un altro yacht Admiral di altissima qualità”.

Il CEO del Gruppo, Giuseppe Taranto ha aggiunto: “Siamo orgogliosi per la vendita di questo fantastico yacht, nello stesso periodo in cui stiamo varando tre nuovi yacht Admiral di 55m, 50m, e 38m. Aggiudicarsi il contratto con un Cliente di tale esperienza e influenza è la conferma di come Admiral sia un brand e un cantiere di altissimo livello nel presente e nel futuro”.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *