A cosa serve la manutenzione dell’auto?

0
99
manutenzione auto

Dalla nostra automobile dipende la sicurezza e l’affidabilità di ogni nostro spostamento, per questo è importante che nel tempo venga curata nel migliore dei modi. Il motore ha bisogno di controlli ben precisi, e lo stesso vale per tutti gli altri elementi che costituiscono la vettura, come ad esempio gli pneumatici. Non tutti sanno che va effettuata anche la manutenzione auto elettriche, che presenta alcune differenze rispetto al classico tagliando delle auto a benzina. Scoprite insieme a noi perché la manutenzione è così importante e come si può curare la propria automobile nel migliore dei modi.

Cos’è la manutenzione ordinaria?

Sul manuale di istruzioni dell’auto sono contenute tutte le informazioni che riguardano la manutenzione, a partire dagli intervalli da rispettare tra un intervento e l’altro. Non è un obbligo previsto dalla legge, ma è un’indicazione data dal produttore. In caso di necessità possiamo anticipare il tagliando. Ad esempio se si vuole affrontare un lungo viaggio in auto potrebbe essere preferibile controllare tutto prima di mettersi in strada.

Durante la manutenzione si svolge un’ispezione completa, alla ricerca di eventuali problemi che potrebbero non essersi ancora manifestati. Inoltre si cambiano le parti del motore che si sono usurate. Sono molti gli elementi che hanno bisogno di essere sostituiti nel corso del tempo, come ad esempio il filtro dell’olio.

Le auto elettriche hanno ugualmente bisogno di una manutenzione ordinaria, ma la differente struttura del motore fa sì che sia molto diversa da quella delle macchine a benzina. Di solito gli intervalli sono più ampi, e mancano molte delle parti che vanno a usurarsi più spesso, come le candele.

Chi può svolgere la manutenzione?

La manutenzione può essere svolta da chiunque, seguendo le procedure contenute nel manuale di istruzioni. Per questo molti automobilisti hanno scelto di dedicarsi al fai-da-te. Per alcuni la cura dell’auto è un vero e proprio passatempo. Il nostro suggerimento è, in ogni caso, di consultare il proprio meccanico di fiducia se sorgono dei dubbi. Un occhio esperto può aiutarci a risolvere subito eventuali problemi, evitando che diventino di maggiore entità.

Una buona soluzione è quella di portare l’auto a svolgere la manutenzione nei centri ufficiali. Dopo ogni intervento di manutenzione si ricevono dei certificati utili per dimostrare che della macchina si sono occupati dei veri professionisti.

Quali pezzi di ricambio usare?

Durante la manutenzione alcune parti vanno sostituite. Molti si chiedono quali pezzi di ricambio acquistare. Il nostro consiglio è di optare per i ricambi originali, realizzati dalla stessa casa produttrice della vettura.

I ricambi ufficiali sono di ottima qualità, prodotti con materie prime robuste e resistenti. Con questi pezzi non rischieremo di dover intervenire con nuove sostituzioni prima del tempo.

Qual è la differenza con la revisione?

Non bisogna confondere la manutenzione ordinaria con la revisione. La manutenzione è un controllo che non è in nessun modo obbligatorio, ma solo consigliato per mantenere l’auto in perfette condizioni e per evitare che possa rovinarsi prima del tempo.

La revisione è invece un controllo previsto dalla legge, con lo scopo di certificare che il veicolo è idoneo alla circolazione. Mentre la manutenzione può essere svolta da chiunque, seguendo quanto contenuto nel manuale, la revisione può essere effettuata solo da enti autorizzati. Circolare senza revisione può portare a diverse sanzioni.

La revisione va svolta entro precisi intervalli di tempo. La prima si fa entro 4 anni dall’immatricolazione, mentre dalla seconda in poi l’intervallo è di 2 anni.

(Pubbliredazionale)