A Milano arriva la Floating Forest per sensibilizzare sull’importanza della natura

0
76
Floating Forest

Una foresta multisensoriale galleggiante a Milano: è questa l’idea di Timberland in occasione della Design Week 2022. Si chiama Floating Forest ed è un’installazione pensata per sensibilizzare e ispirare i più giovani a far progredire il mondo, partendo dal ruolo fondamentale che ha la natura, mettendo in evidenza la visione del marchio per un futuro più verde ed equo, così come dal concetto di circolarità, dove nulla viene sprecato. 

Il progetto, che è parte di Tortona Design Week, è teso a sottolineare l’impegno green del brand promuovendo il rinverdimento delle aree urbane, ma anche facendo vedere le ultime novità dei prodotti eco-innovativi.

Un’attrazione importante realizzata sull’acqua della Darsena di Milano, un elemento forte nel paesaggio urbano, progettata da Stefano Boeri Interiors, studio creato da Stefano Boeri e Giorgio Donà sviluppa progetti e ricerche nell’ambito dell’architettura di interni, dell’exhibition design e del product design. 

La Floating Forest è studiata come un ecosistema indipendente, dove 610 alberi e più di 30 specie moltiplicano la biodiversità, con tutti i benefici derivanti dalla forestazione urbana, in connessione con gli altri spazi verdi di Milano: offre la possibilità di sentirsi immersi sia fisicamente che virtualmente, con il profumo dei fiori e la qualità tattile delle specie selezionate. Saranno presenti alberi come Acero, Betulla e Malus; arbusti come Aronia Nera, Ortensia, Mahonia e Pittosporo; erbacee perenni come Stipa, Eulalia, Anemone, Emerocallide, Verbena viola e Pampa. 

Il percorso previsto all’interno della Floating Forest sarà caratterizzato da quattro tappe legate ai diversi sensi e porterà i visitatori ad a interagire con le ultime eco-innovazioni di prodotto e i valori del brand. Gli elementi sensoriali saranno integrati con un’esperienza digitale in loco, ma ci sarà anche la possibilità per chi non potrà esserci fisicamente di vivere l’esperienza online.

I materiali che compongono l’installazione sono assemblati “a secco”, per assicurare una grande flessibilità di assemblaggio e di riassemblaggio nonché il riutilizzo dei singoli elementi una volta dismessa l’installazione.