A Villa D’Este torna l’appuntamento con gli scafi d’epoca e classici

0
47
Villa d'Este motonavi d'epoca

Tornano i grandi eventi in una delle ville più belle e rappresentative del nostro Paese. Si aprirà il prossimo 12 settembre il consueto appuntamento dedicato agli scafi d’epoca e classici all’Hotel Villa d’Este grazie alla collaborazione con ASDEC, Associazione Scafi d’Epoca e Classici – Registro Storico Nautico.

Un appuntamento imperdibile per gli appassionati di nautica e non solo. L’obiettivo dell’evento è quello di preservare e divulgare l’interesse e la cultura per questo tipo di imbarcazioni attraverso l’impegno dei suoi soci, veri e propri appassionati ed entusiasti.

“Siamo molto lieti di ospitare un appuntamento così significativo per il nostro lago, che ne valorizza l’impareggiabile fascino. Ammirare queste imbarcazioni, vere e proprie opere d’arte, ritornare presso quei pontili che le videro protagoniste più di settanta anni fa, è un’esperienza eccezionale, che può accadere solo qui a Villa d’Este”, dichiara il Dottor Giuseppe Fontana, Presidente del Gruppo Villa d’Este.

Il Signor Danilo Zucchetti, Direttore Generale del Gruppo Villa d’Este, aggiunge: “Questo raduno racconta la relazione speciale tra Villa d’Este e il lago di Como, indissolubile ed eternamente elegante”. 

Nella sua incredibile storia, l’Hotel Villa d’Este ha ospitato presso i propri pontili imbarcazioni uniche al mondo, che, a distanza di anni, ritornano in tutto il loro splendore, portando con sé uno charme intramontabile per un evento davvero fantastico.

L’Hotel Villa d’Este, tra l’altro, annovera nella sua collezione privata tre imbarcazioni iscritte al registro storico nautico ASDEC, ognuna delle quali così unica e speciale: una “Lucia a remi” del 1971, costruita dal Cantiere Riva di Laglioun “Abbate Villa d’Este Super” del 1961 e una “VaporinaCranchi” del 1960.

Questi tre esemplari saranno ovviamente tra i protagonisti della giornata che vuole valorizzare gli scafi d’epoca e classici, che vedrà le barche partecipanti partire da Bellagio alla volta di Cernobbio, navigando vicino a capolavori architettonici come la Villa del Balbianello, per passare poi in parata davanti all’hotel Villa d’Este, dove saranno ormeggiate per essere ammirate in tutta la loro bellezza.

“Il Lago di Como, con i suoi scorci che incantano il mondo, è ancora più affascinante se visto da una barca, specialmente se è una barca che ha una storia da raccontare, fatta di passione e dedizione, tradizione e talento. Dobbiamo valorizzare e salvaguardare l’eredità culturale della nautica italiana e lariana in particolare”, afferma Fabio Malcovati, Presidente di ASDEC.