All’Aleph Rome Hotel una serata dedicata al tartufo

0
87
Tartufo Aleph Hotel Roma

L’Aleph Rome Hotel, un’icona dell’ospitalità di lusso nel cuore di Roma, ha deciso di celebrare in grande stile con uno speciale programma culinario uno dei gioielli della gastronomia, ovvero il tartufo.

Carmine Buonanno, Executive chef dell’Aleph Rome Hotel, ha da sempre posto una grande attenzione a questo ingrediente, proponendo da sempre piatti stagionali freschi e di qualità.
Con un aroma terroso e un gusto inconfondibile, il tartufo viene perfettamente combinato da Buonanno con altri elementi della cucina italiana tradizionale, dando vita a piatti unici e speciali che saranno disponibili allo Sky Blu Restaurant, sul rooftop dell’albergo.

Una cena a quattro mani che celebra il tartufo

Per questa stagione Carmine Buonanno, in collaborazione con lo chef Matteo Cameli dell’antico convento di Portico di Romagna, hanno deciso di dedicare per il prossimo 16 novembre una serata unica che vede il tartufo come protagonista indiscusso, proponendo agli ospiti una cena a quattro mani con proposte che fondano il meglio della ricerca con la tradizione.

Ogni portata celebra la bellezza e il sapore del tartufo, con un menu che vuole essere sia un viaggio sensoriale che un’opera d’arte culinaria per gli occhi. Il menu prevede le Tartelette con  zucca e melograno, biscotto al parmigiano reggiano, cavolfiore e aneto panella di ceci castagne e rosmarino come canapè. Si prosegue con gli antipasti, con un avvicendamento tra i due chef. L’antipasto è a cura di Carmine Buonanno, che propone l’Uovo poche con  patate viola, stracciata di bufala e tartufo bianco, seguito dai Cappelletti di pernice e tartufo bianco di Matteo Cameli e dal Manzo dry aged con provolone del monaco, tartufo bianco e verdurine di Carmine Buonanno. Per concludere gelato al mais e tartufo come pre-dessert di Carmine Buonanno e Foie gras e tartufo bianco di Matteo Cameli per dessert.