,

Arriva a settembre Grand Basel, il primo salone globale dell’automotive

Grand Basel

Un grande evento per gli appassionati delle mitologiche automobili che hanno fatto la storia, ma anche per studiosi del futuro che verrà. Debutterà a Basilea, dal 6 al 9 settembre 2018, la prima edizione di Grand Basel, il sofisticato Salone dedicato alle automobili top-of-the-range appartenenti a passato, presente e futuro, presentate per la prima volta in un contesto fortemente caratterizzato da richiami al mondo dell’arte, del design e dell’architettura. 

Ma quella svizzera non sarà l’unica tappa, se ne preannunciano anche altre a Miami e Hong Kong. “Grand Basel non è solamente e semplicemente un Salone dedicato alle automobili” afferma Mark Backé, Global Director di Grand Basel e ideatore del progetto. “Rappresenta il primo Salone pensato a livello mondiale come vetrina per le auto più prestigiose, sia d’epoca che contemporanee. Grand Basel è l’evento di riferimento per un’audience internazionale di intenditori, esperti e collezionisti attenti e con elevate aspettative e risulta di interesse anche per coloro che hanno una raffinata propensione verso l’estetica, la tecnologia, l’arte e la cultura”.

Di grande prestigio i collaboratori che hanno preso parte al progetto. Paolo Tumminelli, Head of the Advisory Board, sta ultimando la selezione dei membri che lo comporranno e che avranno il compito di mantenere l’altissimo livello qualitativo che contraddistingue ciascun evento. Tumminelli – che ha contribuito allo sviluppo del progetto culturale di Grand Basel, oltre ad essere Direttore presso Goodbrands Institute, autore e Professore di Scienze Culturali all’Università di Scienze Applicate di Colonia –dichiara: “La nostra mission è quella di far percepire il mondo dell’automobile come un patrimonio culturale”. 

Un format espositivo unico

L’evento presenta automobili eccezionali in contesti altrettanto eccezionali: la design agency Blue Scope, con sede a Berlino, ne ha sviluppato il concetto attraverso un linguaggio contemporaneo e con forte impatto visivo, lontano dal cliché nostalgico che spesso accompagna gli eventi legati al momdo delle auto, ma elevandolo ad espressione artistica, come se il visitatore si trovasse all’interno di un museo moderno.  A Grand Basel le auto verranno messe in risalto dalla bellezza di ciò che le circonda, come l’architettura implementata da Herzog and de Meuron nella sede della Basel Messe. Notevole importanza verrà data anche all’area servizi leganti ristoranti e confortevoli lounge completeranno lo spazio.

Una promettente avant premiere

In occasione della avant premier e presentazione del progetto tenutasi lo scorso Agosto 2017 presso Messe Basel, alcuni dei più importanti car designer al mondo hanno presentato, insieme al Global Director Mark Backé e al Prof. Paolo Tumminelli il concept dell’evento, insieme aeccezionali modelli di automobili, alcune mai svelate al pubblico: Giorgetto Giugiaro, “Car Designer of the Century”, ha mostrato la leggendaria Chevrolet Corvair Testudo del 1963. Andrea Zagato ha reso omaggio alla IsoRivolta Vision Gran Turismo, una delle auto in evidenza nell’edizione del prossimo settembre 2018, oltre ad esser stata inserita nel gioco della Sony Playstation Gran Turismo Sport. Il celebre designer Rem D. Koolhaas, fondatore del fashion brand United Nude, ha presentato un esperimento di design concettuale, ispirato alle linee della Lamborghini Countach e realizzato attraverso un innovativo metodo 3D. Infine, gli ospiti hanno potuto ammirare il modello Avions Voisin C25 Aérodyne del 1935, perfetta sintesi del connubio tra architettura e design nel contesto urbano, che già aveva colpito l’attenzione di Le Corbusier nella definizione di un progetto urbanistico all’interno della città di Parigi.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *