Arrivano le case di lusso ecosostenibili: ecco il progetto Pagano

0
82
case di lusso ecosostenibili

Si parla sempre più di sostenibilità e questo concetto non può non tenere in considerazione le abitazioni. Anche le case di lusso possono essere ecosostenibili. Come? Ci vogliono sei giorni dalle fondamenta (pre-gettate) alla casa costruita, completa di bagni, di tutti gli impianti e dei rivestimenti principali. Questo è il modus operandi di Pagano, azienda familiare, con sede a Roma, che lavora a livello internazionale ed è specializzata nella realizzazione di case su misura in legno ad alta tecnologia.

“La realizzazione in fabbrica del complesso di elementi – spiega Andrea Pagano, presidente dell’azienda – ci consente il massimo controllo della qualità del prodotto e un tempo di consegna pari a circa un quinto di quello necessario con altre tecniche costruttive. Inoltre si offre al cliente la possibilità di apprezzare e visionare la qualità dell’acquisto in fase costruttiva nel proprio laboratorio, avendo a disposizione intere parti interne già montate e completate di finiture e impianti”.

Recentemente, l’azienda ha realizzato una casa ecosostenibile per un committente che voleva realizzare la propria abitazione all’interno della sua azienda di produzione agro-alimentare biologica. L’obiettivo era creare una abitazione capace di ridurre al minimo l’impatto paesaggistico. E quello che vediamo in queste foto è davvero molto bello.

L’aspetto energetico

A parte gli elettrodomestici (che richiedono 220 V. di tensione) l’edificio lavora a basso voltaggio. L’illuminazione è ovviamente a LED; l’impianto di climatizzazione con sistema radiante è in pompa di calore alimentato con pannelli fotovoltaici e assicura caldo, freddo e acqua calda sanitaria.

Il tutto è integrato con vetilconvettori a bassa entalpia. Un sistema di VMC per il ricambio di aria forzata con filtraggio e recupero di calore assicura la salubrità indoor, mantenendo umidità e temperature ideali per l’essere umano. Tutti gli impianti sono controllati da un sistema domotico che ha due caratteristiche particolari: è aperto, cioè integrabile con software di provenienza diversa; si basa non su una programmazione delle temperature in base agli orari, ma su un set point impostato dall’utente a seconda dei suoi bisogni. Domotico è anche l’impianto di videosorveglianza, quello di illuminazione (con diversi scenari), il sistema di irrigazione, quello di controllo degli elettrodomestici, della musica e suoni con tre impianti filodiffusione, piscina e zona benessere.

Insomma, la casa ecosostenibile si può avere e si può realizzare. E l’idea di vederne sempre di più, onestamente, ci affascina moltissimo.

case di lusso ecosostenibili