,

Audi quattro Cup: la passione per il golf e per i motori… sostenibili

Audi quattro Cup

Tra passione per il golf, per i motori e… per la voglia di incentivare il concetto di sostenibilità ambientale. Due mondi di eccellenze si incontrano: il Royal Park I Roveri, uno tra i più esclusivi Golf Club del panorama internazionale, e Audi proseguono la collaborazione iniziata due anni fa e danno vita alla finale nazionale dell’Audi quattro Cup.

Il torneo, nato in Germania nel 1991, è divenuto il più importante appuntamento di golf per amateur al mondo, arrivando a contare oggi, fra i 47 Paesi ospitanti, più di 90.000 partecipanti all’anno.

Con il tradizionale appuntamento di settembre – che quest’anno sarà domani – l’Audi quattro Cup arriva alla conclusione della ventiseiesima edizione italiana, con il coinvolgimento di 59 golf club ad ospitare le tappe del torneo.

La finale al Golf Club di Fiano Torinese, che si giocherà nel percorso Pramerica, disegnato dagli architetti Hurdzan e Fry creatori di Erin Hills (sede dell’US Open 2017), rappresenta un importante tassello anche per la strategia del marchio Audi, che ha come focus la sostenibilità e la mobilità del futuro.

Dopo l’Alta Badia, Madonna di Campiglio e la Costa Smeralda, Audi ha infatti esteso a I Roveri la presenza di punti di ricarica elettrica. L’installazione di una colonnina di ricarica elettrica a disposizione degli ospiti della struttura, si inserisce nel progetto Audi e-tron che prevede lo sviluppo di una rete di punti di ricarica sui touch point Audi italiani.

Durante la giornata di gara, nell’affascinante cornice del Royal Park I Roveri, i partecipanti potranno provare in prima persona gli ultimi modelli della gamma Audi con esclusivi test drive.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *