Azimut Yachts ha varato il primo Magellano 30 Metri

0
82
Azimut Yacht Magellano 30 Metri

Sono giorni caldi questi nel mondo della nautica con tanti vari eccellenti dei principali cantieri italiani. A Viareggio è stato il turno di Azimut Yachts che ha varato il primo Magellano 30 Metri, ammiraglia della linea crossover del brand. Uno yacht pensato per armatori esperti che non hanno timori nel viaggiare anche in condizioni meteo non proprio favorevoli e ovviamente per lunghe crociere. Il rispetto per il mare e per la natura è evidenziato anche nelle scelte di sostenibilità, pensate per ridurre l’impatto ambientale della barca.

Volumi generosi, eleganza e design sono fattori che si accomunano nel concetto stesso su cui si basa Magellano 30 Metri: un risultato reso possibile dalla già fruttuosa collaborazione tra Ken Freivokh, che ha curato linee esterne e volumetria, e Vincenzo De Cotiis, che ha realizzato gli interni. Freivokh ha realizzato per le zone esterne linee raffinate e moderne senza mai essere aggressive, ma in grado di attirare l’attenzione di appassionati del mondo nautico, anche provenienti anche dal mondo della vela.

Fra lusso e convivialità, guardando le meraviglie del mare

Inatteso elemento di meraviglia, i flabelli in teak a chiusura e nobilitazione delle grandi vetrate della sovrastruttura, e signature della linea Magellano. All’interno a farla da padrone sono gli spazi interni ampi e luminosi, che De Cotiis ha saputo rendere intimi e accoglienti.

I tre ponti del Magellano sono stati concepiti con la visione condivisa di uno yacht sempre in contatto con il mare, a partire dalla terrazza che accoglie gli ospiti al loro ingresso a bordo, l’Infinity Terrace, fino alla grande terrazza sull’Upper Deck, dedicata alla alla conviviali e alla socialità durante la crociera, ma permette anche di godersi la navigazione all’aria aperta. Grazie alle enormi finestrature, oltre 70 metri quadrati di superfici vetrate, anche gli spazi interni permettono di ammirare le meraviglie del paesaggio senza soluzione di continuità: in particolare già è evidenza nella Owner Suite a tutto baglio, nel living sul Main Deck e nella Skylounge posizionata sull’Upper Deck.

La propulsione sostenibile

Come detto Magellano 30 Metri, nella sua concettuali vuole esprimere il desiderio di garantire un minore impatto ambientale. La carena Dual Mode di seconda generazione, progettata per il Magellano 30 Metri dallo studio P.L.A.N.A. in collaborazione con il centro R&D di Azimut Yachts, assicura un eccellente livello di stabilità e permette così di contenere i consumi sia alle medie andature – anche con mare mosso – che a velocità più sostenute, arrivando in quest’ultimo caso a una riduzione dei consumi di circa il 15% rispetto alle tradizionali carene plananti con hard chine.

Inoltre, il Magellano 30 Metri è progettato per essere dotato di package Hotel Mode con batterie al litio da 100kWh, che consentono di sostare in rada a emissioni zero con un’autonomia fino a 4 ore di giorno e 8 ore di notte.