,

Baglietto alla conquista dell’America con le sue quattro linee

Baglietto alla conquista dell'America

Alla conquista dell’America con tutta la sua forza. Baglietto prenderà parte al prossimo International Boat Show di Fort Lauderdale, dal 31 ottobre al 4 novembre. 

Il Cantiere schiera tutte le sue linee per conquistare un pubblico certamente esigente. Gli Stati Uniti, e più estesamente, le Americhe, sono per noi il mercato più importante dopo quello Europeo – commenta Michele Gavino, CEO Baglietto – Per questo abbiamo aperto qui a Fort Lauderdale la nostra seconda sede e l’abbiamo affidata a un professionista, esperto conoscitore di questo mercato. A febbraio a Miami avremo per la prima volta dopo molto tempo, la possibilità di esporre la nostra ultima imbarcazione, il 48m Silver Fox, e credo sarà davvero l’occasione per far toccare con mano anche al mercato americano la capacità costruttiva e stilistica di Baglietto”.

Baglietto e le sue quattro linee

Sono quattro le linee proposte dal cantiere nautico italiano che ne ripercorrono la tradizione, reinterpretandola in chiave contemporanea senza, però, perderne l’identità distintiva. 

La linea più classica è la T-Line il cui ultimo esemplare, Silver Fox, di 48m, è stato protagonista agli ultimi saloni di Cannes e Monaco e presto debutterà anche negli Stati Uniti, dove è atteso per il salone di Miami 2019. Prua tradizionale a bulbo, linee morbide e sinuose che ripercorrono gli stilemi della tradizione Baglietto firmata Francesco Paszkowski Design, Silver Fox ha nei volumi interni e nella vivibilità delle aree esterne i suoi punti di forza. I modelli in linea vanno dai 38m ai 62m, dislocanti e semi dislocanti in acciaio e alluminio, e si estendono fino ai 70m con un progetto disegnato dalla firma olandese Mulder Design. Attualmente in costruzione un 55m ed una sistership di Silver Fox. 

Più sperimentazione stilistica nella linea V-Line: yacht caratterizzati dalla prua verticale e da linee maggiormente aggressive. Il brief del cantiere è quello di disegnare imbarcazioni che, pur mantenendo un forte legame con gli stilemi connotanti del brand, rispondano alle esigenze e ai gusti di un mercato in evoluzione. Il compito è stato affidato, oltre che a Francesco Paszkowski che firma 4 progetti dai 38m ai 65m (un quinto è allo studio), anche alle firme di Hot Lab e Santa Maria Magnolfi. Studi italiani che hanno sapientemente integrato la cultura del cantiere, lo stile italiano e le nuove tendenze stilistiche. I modelli proposti includono un’ampia gamma dai 38m ai 65m.

La linea Fast in alluminio ripercorre la tradizione delle imbarcazioni performanti del marchio: yacht dai profili filanti e aggressivi che privilegiano la velocità senza trascurare il comfort. Di questa linea fanno parte 2 modelli di 43m e 46m i cui esemplari iconici portano il nome di Pachamama e Lucky Me. 

Ispirata ai Mas della prima e seconda Guerra Mondiale, la linea MV (Motoscafi Veloci) di Baglietto ripercorre, in chiave moderna, una pagina importante della storia nautica del brand in campo militare riproponendone alcuni stilemi abbinati, al contempo, ad elementi architettonici mutuati dal mondo degli open. MV13 e MV19 sono le due serie proposte, day boat veloci e aggressivi per chi ama volare sull’acqua. 

L‘ampia gamma offerta dal cantiere non limita, tuttavia, la scelta per gli amatori Baglietto che possono anche contare sulla totale flessibilità del cantiere che dedica una parte della sua produzione al su misura totalmente personalizzato. Ne sono un esempio le ultime due commesse di 54m e 40m in consegna nel 2020 nate da piattaforme navali completamente nuove e fully custom. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *