Bagno di qualità: come scegliere gli arredi

0
500
arredo bagno

Realizzare un bagno di qualità richiede molta attenzione nella selezione degli arredi, dei sanitari e di tutti gli elementi che caratterizzano l’ambiente. Per avere un risultato soddisfacente può essere utile valutare le recensioni echome o di altre piattaforme per l’e-commerce per la casa e prendere spunto nella scelta dei materiali e nella tipologia di arredo più vicina ai gusti e alle esigenze pratiche. Ecco alcuni spunti per scegliere con cura gli arredi.

Bagno di qualità: i materiali

I materiali che si scelgono per il bagno mostrano a primo impatto la qualità dell’ambiente. Per la pavimentazione che rappresenta la base dell’intera stanza e ne perfeziona l’atmosfera i materiali più utilizzati sono la pietra e il laminato. Per le piastrelle domina sicuramente il grés porcellanato, che ha un aspetto molto elegante, è facile da pulire e può essere personalizzato nelle più varie sfumature. La pietra, oltre ad essere utilizzata per la pavimentazione, può essere applicata a parete nella zona doccia o installata come lavabo nella versione più naturale del materiale. Un dettaglio che donerà al bagno un tocco naturale che richiama lo stile nordico. Per la doccia o la vasca la ceramica e l’acrilico sono i più utilizzati. Nel primo caso parliamo di un materiale classico e resistente, nel secondo caso invece si tratta di un materiale leggero e pratico che ben si adatta anche ai modelli di doccia walk-in perché hanno uno spessore ridottissimo.

Il lavabo è diventato oggi un oggetto di design ed è qui che si può far evincere ancora di più la qualità. Dalla ceramica, alla pietra, fino al marmo e al vetro, sono numerosi i materiali tra i quali scegliere per rendere unico un bagno di qualità in base allo stile che si è scelto.

Impianto d’illuminazione

La luce ha un valore funzionale ed estetico. Oltre ad essere necessaria per dare luce alla stanza, è fondamentale anche per l’atmosfera.

I trend del momento propendono per un equilibrio tra luce artificiale e luce naturale con l’utilizzo dell’illuminazione a LED e la scelta di luci a basso consumo energetico. Nella zona doccia o vasca si possono inoltre installare dei faretti Led a luci colorate con regolazione di intensità per dare la sensazione di trovarsi in un percorso SPA.

I mobili da bagno di qualità

La qualità del materiale oggi è legata anche alla sostenibilità. Nella scelta dei materiali quindi è necessario optare per materiali naturali come il legno o realizzati in materiali che rispettano l’ambiente, come ad esempio il listellare, che è più economico del legno, ma naturale, resistente e dall’effetto minimale ma elegante. Non bisogna infatti dimenticare che il bagno è un ambiente umido e necessità di materiale che resistono all’umidità e all’usura.

Curare i dettagli

L’attenzione ai dettagli fa sempre la differenza, anche nell’arredo bagno. Il consiglio è di personalizzare il mobilio con oggetti di design o con finiture particolari, con l’obiettivo di dare coerenza all’intero arredamento e sentirsi accolti in un ambiente curato e prezioso.

Le agevolazioni per l’arredo bagno

Se l’abitazione in cui è collocato il bagno è in fase di ristrutturazione, è possibile anche usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici, che permette di avere uno sconto del 50% sull’acquisto di arredi ed elettrodomestici. Il bonus è stato prorogato nel 2023 con un tetto massimo di 8.000 euro e il rimborso si riceve in 10 rate annuali di pari importo nella dichiarazione dei redditi.

(Pubbliredazionale)