Best Brands 2019: il luxury cresce velocemente

In un mondo del business in cui a dominare sono le aziende tecnologiche, il mondo del lusso fa comunque una gran figura, dimostrando tutto il suo valore! Interbrand ha reso noti i risultati della ventesima edizione dello studio Best Global Brands 2019, da cui è emerso che i brand del lusso continuano ad essere in ascesa.

Il lusso non conosce crisi

Infatti, per il secondo anno consecutivo, quello del luxury è il settore che cresce più rapidamente (+11%), passando da un valore aggregato complessivo del comparto di 105,783 nel 2018 a 117,785 miliardi di dollari. A far parte della classifica dei 100 brand di maggior valore al mondo troviamo marchi come Louis Vuitton, Chanel, Hermès, Gucci, Cartier, Dior, Tiffany & Co., Burberry e Prada.

L’Italia ambasciatrice del lusso

Anche quest’anno l’Italia è ben rappresentata in questa speciale classifica da brand d’eccellenza come Gucci, Ferrari e Prada. La strategia di Gucci di continuare a innovare la propria offerta, espandendosi in nuove categorie di prodotti e rinnovando il proprio stile si è confermata vincente. Ferrari cresce del 12% raggiungendo un valore di 6,458 miliardi di dollari e la posizione numero 77. Prada si posiziona in centesima posizione, con un valore di 4,781 miliardi di dollari.

“Prada è un rappresentante tutto italiano che, pur risentendo di una performance finanziaria non particolarmente positiva, rimane in classifica per la capacità di evolversi nel rispetto del suo dna” afferma Lidi Grimaldi, Managing Director dell’ufficio italiano di Interbrand.

La testa della classifica del Best Brands 2019

Inutile, è davvero difficile scansare i colossi dalle prime posizioni della classifica. Per il settimo anno consecutivo, in testa ci sono Apple e Google, seguite da Amazon, con un valore rispettivamente di 234,241 miliardi di dollari , 167,713 miliardi e 125,263 miliardi. Autentici colossi. Alle loro spalle  Microsoft al numero 4 (108,847 miliardi), Coca-Cola al 5° posto con 63,365 miliardi, Samsung in posizione 6 con 61,098 miliardi, Toyota, settima con 56,246 miliardi, Mercedes-Benz, ottava con 50,832 miliardi. Chiudono McDonald’s con 45,362 miliardi di dollari e Disney con 44,352 miliardi.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *