Moda e accessori: le tendenze in passerella

Moda e Accessori Di Lusso : I grandi brand della moda sono i veri protagonisti di queste pagine. Le collezioni più esclusive presentate dai più grandi stilisti del mondo, le fashion week dell’alta moda, gli abiti più eleganti e raffinati che di anno in anno celebrano uno dei settori trainanti del luxury. Parigi, Milano, New York, Londra sono le Capitali della moda internazionale e propongono ad ogni stagione grandi novità e spunti di riflessione. Senza dimenticare gli accessori, elemento fondamentale dell’outifit di chi cerca di distinguersi dalla massa: in particolare strizziamo l’occhio al mondo della gioielleria e dell’orologeria, seguendone le evoluzioni e le tendenze.

Shanghai celebra Christian Dior

All’inizio per alcuni fu solo un visionario. Ora “L’Esprit Dior” viene celebrato come quello di un grande artista. Con il suo savoir faire ha rivoluzionato il mondo della moda, stravolgendo il codice dell’eleganza mondiale ed ha creato una maison riconosciuta universalmente come una delle più importanti del pianeta. Per questo, a partire da questo mese, Shanghai lo celebra con una mostra fotografica intitolata Esprit Dior.

A rendere omaggio al genio di Dior, le opere fantastiche di artisti come Patrick Demarchelier e cinesi come Liu Jianhua, Lin Tian Miao, Qiu Zhijie, Yan Pei Ming e tanti altri.

Chopard e la filosofia del lusso sostenibile

La Mostra del Cinema di Venezia, è stata l’occasione per Chopard di presentare la Green Carpet Collection creata nel rispetto del benchmarking etico di GCC® e prodotta secondo i massimi standard di sostenibilità, sposando di fatto la filosofia del lusso sostenibile.  A fare gli onori di casa Caroline Scheufele, Co-Presidente e Direttore Artistico di Chopard, e Livia Firth, direttore creativo di Eco-Age e fondatrice del Green Carpet Challenge (GCC®).

Ideale complemento alla collezione di Haute Joaillerie di Chopard, il meraviglioso collier di diamanti mette in bella mostra pietre deliziosamente tagliate a mano, provenienti dal business partner responsabile di Chopard, l’IGC Group. L’oro vanta la certificazione Fairmined e proviene da piccole comunità minerarie del Sud America sostenute dall’Alliance for Responsible Mining (ARM). Il collier è stato appositamente creato per la Mostra del Cinema di Venezia da Caroline Scheufele. Il design si ispira alla bellezza del paesaggio e alla passione che anima gli uomini e le donne che lavorano nelle piccole miniere d’oro del villaggio di La Llanada in Colombia, una delle comunità sudamericane sostenute da Chopard attraverso la sua partnership con ARM.

“Il nostro percorso verso un lusso sostenibile viene condiviso dall’intera azienda.  Sono gli artigiani svizzeri dalle incredibili conoscenze e abilità tradizionali che, per oltre un secolo, hanno creato i nostri gioielli e gli orologi più preziosi. Chopard è dunque molto orgogliosa di perseguire e ampliare questa tradizione sostenendo la cooperativa COODMILLA nella regione montuosa della Colombia sud occidentale” spiega l’ideatrice Caroline Scheufele.

In merito alla partnership tra Eco-Age e GCC® e Chopard Livia Firth ha commentato: “Nel nostro mondo frenetico talvolta è difficile legare direttamente il glamour e la bellezza di un esemplare di alta gioielleria Chopard alle comunità minerarie artigiane della Colombia. Ora abbiamo sperimentato chiaramente che ciò è possibile. Rendere visibile questo collegamento è importantissimo. I sorrisi sui volti delle persone quando hanno saputo che Chopard avrebbe trasformato il modo in cui estraggono l’oro dalle colline di La Llanada e come ciò aiuterà loro e le loro famiglie è la prova della differenza che i marchi del lusso possono realmente fare nella vita delle persone in difficoltà nel mondo intero, persone che vengono considerate uguali alle altre. Senza prezzo”.

I primi due esemplari della Green Carpet Collection di Chopard sono stati presentati dall’attrice francese Marion Cotillard, che ha indossato i delicati gioielli alla prima del suo film ‘Blood Ties’.

 

David Di Castro

@daviddicastro11

 

 

 

 

 

Yamamay e Miss Universe: che partnership!

Yamamay e Miss Universe insieme. In che modo? Gianluigi Cimmino, AD di Yamamay e Carpisa, e Donald Trump, magnate americano, hanno stretto un accordo di sponsorizzazione e licenza di Miss Universe, il concorso di bellezza più famoso e prestigioso al mondo. In anteprima per l’estate 2014, Yamamay ha realizzato due linee di costumi ispirati al mito di “Catalina”, magico marchio americano degli anni ’50 da cui nasce il concorso.

La collezione Yamamay for Miss Universe la vedremo sfilare in anteprima proprio durante la finale mondiale del concorso che quest’anno si terrà il 9 Novembre a Mosca.

Giustamente orgoglioso l’AD di Yamamay. “Miss Universe è il concorso di bellezza più seguito al mondo, con un’area di straordinaria forza di brand nel mondo asiatico e panamericano. Con Donald Trump ci siamo conosciuti a fine 2012 a Las Vegas, grazie all’amico comune Luciano Marocchino, e l’idea è stata subito quella di creare una linea di costumi che ricreasse il mito di “Catalina” magico marchio americano degli anni ’50 da cui nasce il concorso. Siamo molto soddisfatti di questo accordo che ci darà ulteriore spinta nello sviluppo internazionale del brand”.

 

Zenith, omaggio “heritage” alle donne

Zenith è stata in assoluto una delle prime aziende produttrici di orologi a realizzare dei segnatempo dedicati al gentil sesso. E lo ha fatto con la consueta eleganza, da sempre. Ora, a distanza di tanti anni, ha voluto omaggiare la bellezza femminile con una creazione affascinante e unica nel suo genere.

Si chiama Heritage Star 33 mm ed è caratterizzato da una cassa a forma di cuscino rétro-chic di dimensioni più piccole rispetto al passato. Oro rosa ed acciaio sono i metalli scelti per questo modello che è sicuramente degno del marchio prestigioso che rappresenta. In soli 9,45 mm di spessore, racchiude un movimento automatico di grande precisione, l’Elite 681, capace di oscillare al ritmo di 4 Hz, assicurando una riserva di carica di oltre 50 ore e un’impermeabilità fino 30 metri.

Attraverso il vetro zaffiro si possono ammirare gli ingranaggi e la massa oscillante con decorazione “Côtes de Genève”; splendidi sullo sfondo si distinguono meravigliosamente i numeri romani che possono essere blu o dorati, impreziositi da dodici diamanti taglio brillante da circa 0.1 ct. La corona è ornata di uno zaffiro cabochon. Un capolavoro che fa emozionare.

 

 

Chopard porta in scena…”La Strada”

Ispirato dal grande regista Federico Fellini, Chopard, mette in scena una collezione di orologi e gioielli che evocano il cinema in bianco e nero, un omaggio al cinema eterno. -LA STRADA- un capolavoro emblematico del neorealismo italiano, una pellicola immortale nel tempo. Caroline Scheufele, Co-Presidente e Direttrice Artistica della maison Chopard afferma: “Chopard è sempre stata al fianco delle attrici e degli attori e, con La Strada, abbiamo voluto rendere omaggio al regista che ha saputo valorizzare le donne più di ogni altro. Quando ho disegnato La Strada, mi sono ispirata a queste immagini, ed è osservando la pellicola cinematografica che mi è venuta l’idea di disegnare “La Strada”. Chopard nella sua collezione porta in scena il cinema in bianco e nero, il cinema di Fellini, il cinema eterno”. La geometria e la purezza delle linee che caratterizzano la cassa dell’orologio evocano la simmetria grafica della pellicola cinematografica. Il segnatempo avvolge perfettamente il polso, mentre la maglia tonda e molto lavorata del bracciale ne valorizza la femminilità. Gli orologi, dotati di movimento al quarzo o meccanico, sono proposti in numerosissime declinazioni: in oro bianco, rosa e giallo, con diamanti incastonati o lucidi, e nelle versioni gioiello con full pavé. La linea di gioielli contribuisce a dare alla collezione tutta la sua sensualità e riflette il perfetto equilibrio delle linee, simbolo di eleganza e di femminilità. La Strada è composta di pendenti, anelli e orecchini.
Una linea completa che richiama la regalità di quei tempi. Presentata in un’incantevole serata  in puro tema Felliniano presso il teatro 5 di cinecittà, con la cena preparata dal famoso chef italiano Igles Corelli, ed il tutto allietato dalla musica soft del trombettista e compositore Mauro Maur.

Tenacia e voglia di fare danno vita al brand “Croire .made by us”

La bellezza ha diverse forme, colori e intensità. L’energia, la voglia di creare e costruire qualcosa di speciale permette qualcosa di unico: prendi un sogno, mescolalo alla voglia di fare ed alla tenacia di un team di ragazzi creativi, e nasce così il brand di moda CROIRE .made by us.

Oggi  è andata in scena la loro prima sfilata, la location è stata la raffinata “Casina del lago” a Villa Borghese a Roma. In un clima non propriamente estivo ci hanno pensato questi giovani e simpatici ragazzi a far splendere il sole, presentando la loro prima collezione, a/i 2013-2014. La donna “Croire .made by us” è giovane, dinamica ed ambiziosa e… non ha paura di osare.

Sulla passerella sfilano freschi ed audaci abiti in jersey, chiffon, ecopelle, crêpe di seta, lana, pile e satin. I colori vanno dal blu elettrico al nero, dal bianco al grigio, con qualche accento di rosso e marrone, cosi come vuole il costruttivismo Russo e il suo uso del doppio colore.

A fine sfilata, sommerse dai complimenti, Federica Saltalippi e Marta Lo Cicero il duo creativo del brand hanno rilasciato alcune dichiarazioni per Lussostyle.it. “Il brand è nato con la voglia di dimostrare che in gruppo si può riuscire a realizzare i propri sogni“, dice la Saltalippi. Le fa poi eco Marta Lo Cicero:  “Abbiamo voglia di metterci in gioco, dietro la bellezza della sfilata c’è il lavoro di tante persone che come noi credono in questo progetto“.
CROIRE, credere. Credere nell’opportunità di far parte del settore e credere che le nuove leve debbano lavorare per raggiungere i propri obiettivi.

Federica Carnevale

Fendi-Inglesina: un passeggino molto chic

Chi ha detto che per essere chic bisogna essere maggiorenni? Anche i bambini, fin dai primissimi anni hanno il diritto di apparire eleganti come mamma e papà. Ed ecco che l’accoppiata Fendi-Inglesina, propone un accessorio assolutamente irrinunciabile nei primi anni di vita del bebè: un passeggino in Pequin, realizzato con un cotone tecnico che, grazie al sottile gioco di colore a righe tono su tono, ne esalta il disegno geometrico dei tagli e della confezione. I dettagli in pelle, sui maniglioni e la maniglia, regalano sia confort per l’utilizzo quotidiano che, inutile dirlo, un tocco di eleganza raffinata.

Un Tourbillon con oltre 1.000 diamanti per Girard-Perregaux

Oltre mille diamanti ad effetto neve, cassa d’oro bianco e quadrante in madreperla inciso a mano, fanno da cornice esclusiva alla tecnologia e al virtuosismo manifatturiero in questo Cat’s Eye Jewellery Tourbillon con Ponte d’Oro di Girard-Perregaux. Una creazione assolutamente incredibile caratteristiche sia estetiche che meccaniche, per un orologio destinato al polso di poche elette.  La forma ovale regala un aspetto assolutamente elegante, ma sono i diamanti incastonati nella cassa d’oro bianco a regalargli un’immagine regale: l’effetto neve, che pochissimi artigiani sono in gradi di realizzare, è dovuto al posizionamento delle pietre di modo che null’altro sia visibile se non la trama del “sertissage”. L’incastonatore lavora senza un disegno, seguendo il proprio istinto e la propria perizia, creando le cavità nell’oro una ad una e posizionando le pietre individualmente. Gli sono necessarie tre settimane per realizzare la sua opera. Il risultato è che ogni Cat’s Eye Jewellery, Tourbillon con Ponte d’Oro risulta una creazione unica.

Vanta una riserva di carica di minimo 70 ore e il movimento a carica manuale è costituito da 177 componenti decorati, posizionati ed assemblati a mano. il fondello della cassa in oro bianco può offre lo spazio per un’incisione personalizzata. Il cinturino è in coccodrillo. Il prezzo? Non alla portata di tutti, per averlo sono necessari 248.000 Euro. Ma il suo fascino ed il suo valore sono innegabili…

CROIRE .made by us: il nuovo si fa strada

Nasce dall’idea di un team di giovani professionisti, fino ad ora nascosti nell’ombra in un settore molto competitivo quale è la moda, CROIRE .made by us. Un marchio innovativo, moderno, fresco, attraverso il quale emerge tutta la determinazione e il talento di ragazzi che credono fortemente nel loro progetto.

Una sfida al mondo del lavoro. CROIRE .made by us è questo. La presentazione ufficiale della collezione donna AI 2013/2014 (di cui vi forniamo un’anteprima) è prevista per il prossimo 4 luglio.

“I giovani in Italia smettono di credere troppo presto nelle proprie potenzialità”, sottolinea Federica Saltalippi, designer e ideatrice del brand. “CROIRE nasce dal desiderio di credere… credere in se stessi e nel futuro e soprattutto credere che, insieme a un team affiatato e motivato, raggiungere il proprio obiettivo sia possibile”.

Ogni capo della loro prima collezione, formata da 10 outfit dalle linee geometriche ed essenziali, è pensato per l’intera quotidianità e per essere abbinato ad accessori ad hoc. Capi giovanili, per ragazzi che vogliono essere sempre in movimento, ma dai quale una traspare una ricerca molto fine della raffinatezza e dell’esclusività.

,

Montblanc omaggia la memoria di Ludovico Sforza

È stata creata da Montblanc per celebrare la vita e le grandi doti di magnate, oltre che di protettore di Leonardo Da Vinci, Ludovico Sforza, Duca Di Milano, la Limited Edition Patron of Art 2013.

In occasione del “Montblanc de la Culture Arts Patronage Award”, la celebre Casa realizza una stilografica in edizione limitata ogni anno, per rendere omaggio alla memoria dei grandi mecenati della cultura e dell’arte che si sono susseguiti nei secoli.

Montblanc ha previsto due tirature: una limitata a 4810 esemplari, con cappuccio e serbatoio in argento sterling 925 e lacca nera, pennino rodiato in oro massiccio 750 ed intarsi in argento sterling 925; la seconda, decisamente più preziosa, in soli 888 esemplari, ha il cappuccio ed il serbatoio in lacca blu traslucida, finiture e pennino in oro massiccio 750 ed emblema con la stella Montblanc in madreperla.

Entrambi i modelli presentano richiami piuttosto evidenti all’architettura del Castello Sforzesco di Milano, ricordandone gli ornamenti della “Sala delle Asse”, affrescata dal grande Leonardo in persona. Le incisioni alla base del cappuccio sono ispirate alla celebre moneta dedicata a Ludovico Sforza, il Testone, mentre quelle sul pennino presentano linee riprese dallo stemma degli Sforza.

Nasce l’abito gioiello di Yamamay

DAV_2188
Avete voglia di dare un tocco di elegnza al vostro guardaroba estivo? Arriva direttamente dalla catwalk dello YAMAMAY Fashion Show,ed è disponibile da oggi in esclusiva sull’e-shop online di YAMAMAY, il vestito indossato dalla splendida Marica Pellegrinelli, protagonista della campagna estiva ‘YAMAMAY – A touch of Italy’. Realizzato in tulle ed impreziosito da applicazioni in paillettes, pietre e perline è una limited edition già diventata tendenza… Sono solamente 100 i modelli a disposizione di chi vorrà vantarsi della propria esclusività.

Federica Carnevale