Auto Di Lusso e Motori: supercar, luxury car per sognare!

Auto Di Lusso: Ferrari, Lamborghini, Porsche, Aston Martin, ma anche i SUV più eleganti e le grandi berline che regalano atmosfere da sogno. Tutte le novità del mercato del settore, i grandi Saloni internazionali dell’automotive e i nostri test drive per offrirvi una prospettiva su quello che rappresenta un mondo davvero interessante. L’automotive mondiale propone ogni giorno grandi novità e attraverso la nostra pagina dedicata ai motori vi mostriamo le immagini in anteprima e vi forniamo le informazioni più importanti delle più belle automobili del pianeta!

Classe S Coupé, la nuova SEC di Mercedes

MilleMiglia_2014_Conferenza_Stampa_(13)

Il palcoscenico della tappa romana della Miglie Miglia 2014, a Castel Sant’angelo, è stata l’occasione ideale per presentare in anteprima per l’Italia la nuova Mercedes-Benz S Coupé che coniuga le proporzioni classiche di un grande coupé sportivo con il prestigio e la tecnologia propri dei tempi odierni e, dopo più di trent’anni, rinnova il mito della leggendaria SEC.

Continua a leggere

Vision, Land Rover presenta la futura Discovery

È iniziata la nuova era di Discovery, uno degli off road griffati Land Rover più lussuosi e poderosi del pianeta. La quarta serie del fuoristrada inglese era davvero fantastico, ma la successiva sembra preannunciarsi addirittura magnifica. A tracciarne le linee una concept presentata a New York, denominata Vision, il cui primo modello è atteso per il 2015.

Sarà all’avanguardia la nuova Discovery: Smart Glass, Fari Laser Intelligenti e Gesture Control, sono solo alcune delle dotazioni previste per chi deciderà di affidarsi al nuovo modello di Casa Land Rover, culla quale sarà montato anche il nuovo Terrain Response, con equipaggiamenti come Remote Control Drive, Laser Terrain Scanning e Transparent Bonnet Head-up Display. Niente male.

Gerry McGovern, Design Director e Chief Creative Officer della Land Rover, ha dichiarato: “Il Concept Discovery rappresenta la nostra Vision della famiglia futura di SUV per il tempo libero. Il suo  design moderno e accattivante rappresenta un significativo cambiamento rispetto alla Discovery che conosciamo, mentre il mix di capacità Land Rover, intelligente configurabilità e praticità confluisce armonicamente in un veicolo altamente desiderabile, e capace di instaurare una significativa relazione emotiva con il suo target”.

All’interno la nuova Discovery offrirà agli occupanti il solito confort, una grande versatilità, ma anche un sistema tecnologico di gestione dell’auto di sicuro interesse. Infatti, le tecnologie HMI – interfaccia uomo/macchina di prossima generazione – creano una ricca e coinvolgente esperienza multimediale per tutti i passeggeri, compresa la possibilità di dialogare fra loro in video, grazie agli schermi di infotainment nei sedili.


 

Mercedes, special edition per una primavera open air

Mercedes-Benz ha preparato una primavera open air per i suoi top fan. Infatti, la Casa della Stella ha presentato due fantastiche special edition delle Roadster SL e SLK. Si chiamano SL 2LOOK Edition ed SLK CarbonLOOK Edition e si presentano come due autentici capolavori.

Il pacchetto AMG Styling, conferisce alla SLK un’immagine decisamente sportiva e “cattiva”, grazie a profili muscolosi ed esclusivi cerchi in lega AMG con design a 5 razze verniciati in grigio titanio e torniti a specchio. Fari anteriori con cornice scura, gruppi ottici posteriori oscurati e roll-bar con inserti in alluminio anodizzato sottolineano tutta l’essenza dinamica della s SLK firmata con un badge “CarbonLOOK” nel triangolo dello specchio. L’assetto sportivo ribassato fa il resto. La versione 55 AMG CarbonLOOK Edition è, inoltre, caratterizzata da diversi elementi di design in nero lucido.

La SL 2LOOK Edition è invece caratterizzata da forti contrasti cromatici. Davvero bello e d’impatto è l’abbinamento tra la carrozzeria chiara ed il tetto rigido ripiegabile nero a scomparsa. I  cerchi in lega leggera da 48,3 cm (19”) torniti a specchio con design multirazze così come quelli in lega leggera da 48,3 cm (19”) AMG verniciati di nero lucido e torniti a specchio con design a 7 doppie razze disponibili a richiesta, rappresentano un ulteriore elementi distintivo. Le versioni SL 63 AMG ed SL 65 AMG 2LOOK Edition saranno disponibili da giugno.


 

A Ginevra brillano i brand italiani

Si è aperto quest’oggi ufficialmente, dopo i due giorni dedicati alla stampa, il Salone dell’Auto di Ginevra. Un evento atteso e che non ha deluso le aspettative, né i palati più fini. Nelle scorse settimane vi abbiamo mostrato in anteprima le stelle della manifestazione, ovvero la Ferrari California T, che occupa orgogliosamente la copertina del numero di Marzo di Lusso Style, e la Lamborghini Huracàn, che subentra nella produzione della Casa del Toro alla ormai mitologica Gallardo, auto più venduta della storia di Sant’Agata Bolognese.

Ma le novità di lusso di un grande Salone non possono esaurirsi a quelle che sono le due supercar per eccellenza.

Dalla terra dei motori, ecco allora arrivare la Alfieri, due più due firmata Maserati, che creata appositamente per celebrare i cento anni del Tridente e chiamata con il nome del fondatore della Casa di Modena. Un prototipo entusiasmante, ma estremamente realistico, che incarna alla perfezione il DNA Maserati e che, in un certo senso, anticipa il futuro che verrà.

Altra splendida novità del Salone è l’Alfa 4C che… perde la testa e la fa perdere ai visitatori. La sportivissima Alfa si presenta infatti al Salone in versione spider, esaltando al massimo le linee e le doti progettuali, con il nuovo ‘4 cilindri’ 1750 turbo benzina sotto il cofano.

E per gli appassionati del mondo dei fuoristrada, il marchio Fiat Jeep propone l’innovativa Renegade, 4X4 con un design accattivante ed una potenza straordinaria, che promette prestazioni uniche nella sua categoria, ed a tutto questo coniuga un’eccellente dinamica di guida on road.


 

 

Autobiography, la Range Rover Evoque più cool

Lusso estremo e prestazioni elevatissime. Sono queste le caratteristiche delle nuove Range Rover Evoque Autobiography e Autobiography Dynamic 2015. Due autentici gioielli che promettono emozioni e grande eleganza. La prima è certamente il punto più alto della raffinatezza della Casa inglese, viene proposta con motore benzina da 240 cavalli o diesel da 190, mentre la seconda assicura grande agilità e potenza con il propulsore da 285 cavalli con chassis modificato per una guida più sportiva.

Sulla nuova Evoque fa inoltre il suo esordiola piattaforma“Land Rover InControlTM Apps”*, che arricchisce il pacchetto delle tecnologie “connected-car” a bordo, che consente alle app per smartphone ottimizzate per l’impiego in auto, di venire visualizzate e controllate con la loro interfaccia originale, dal touchscreen del veicolo.

Design vigoroso e dettagli estremamente aggressivi, rendono le nuove Evoque Autobiography autentici capolavori di stile. La nuova griglia, spoiler anteriore basso, fari e gruppi ottici posteriori “a diamante” e cerchi forgiati da 20″ le regalano un’immagine da supercar, mentre gli interni sono da luxury car. Rivestimenti lussuosi in pelle disponibili in sei combinazioni di colore, sedili climatizzati (sportivi o premium), il logo Autobiography, a rilievo sui poggiatesta, compare anche sulle protezioni soglie che si illuminano all’apertura degli sportelli.

Murray Dietsch, Direttore dei programmi Land Rover, non può che essere soddisfatto delle nuove creazioni: “Il lancio della piattaforma Land Rover InControlTM Apps, e le nuove versioni top di gamma Autobiography e Autobiography Dynamic, fanno compiere alla Range Rover Evoque un altro passo in avanti donando ad una gamma che già tanto successo ha riscosso, nuovi livelli di appeal, connettività, lusso e capacità dinamica”.


 

Ferrari California T, l’ultimo gioiello di Maranello

Le bastano 14 secondi per trasformarsi da elegante coupé a sportivissima spider, ripiegando in un batter d’occhio il tetto rigido e scoprendo alla luce del sole un abitacolo 2+ raffinato e pieno di glamour, in pieno stile Ferrari. Maranello ha svelato quest’oggi la nuova fiammante California T, ennesimo capolavoro della Casa del Cavallino, che sintetizza fattori come esclusività e versatilità, tipiche delle straordinarie vetture con questo nome nella storia Ferrari dagli anni ‘50 a oggi.

Ma le novità proposte dalla California T, che verrà presentata ufficialmente al Salone dell’Auto di Ginevra, sono davvero tante. A partire dal poderoso 8 cilindri turbo, un propulsore completamente nuovo che offre prestazioni elevatissime, una spinta progressiva ed un sound unico al mondo.  Il V8 ad iniezione diretta della California T ha una cilindrata di 3.855 centimetri cubici ed è montato in posizione anteriore-centrale ed eroga una potenza di ben 560 cavalli a 7.500 giri al minuto e una coppia massima di 755 Nm. Tutto ciò produce un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi.

Rispetto al modello che l’ha preceduta i consumi sono scesi di circa il 15% a a fronte di un aumento di potenza di 70 cavalli e una coppia massima salita del 49%. Le emissioni scendono a 250 gr/km sul ciclo combinato e del 20% nel rapporto CO2/cavalli (0,44 gr/cv).

Dal punto di vista del design, la California T ha una personalità davvero straordinaria. Il Centro Stile Ferrari, infatti, ha collaborato con Pininfarina per conferire all’ultima creatura di Maranello proporzioni canoniche delle Ferrari a motore anteriore. La fiancata si ispira a quella della 250 Testa Rossa e appare compatta e muscolosa, conferendo a tutta la vettura slancio e movimento, mentre il posteriore si sviluppa orizzontalmente.

Gli interni sono come sempre assolutamente fantastici: sono stati studiati per garantire agli occupanti la massima ergonomia. Gli spazi sono gestibili in modo dinamico, grazie all’elevata capacità di carico, anche quando il tetto è aperto.

Il servizio completo, lo pubblicheremo sul numero di marzo di Lusso Style.


Lamborghini Huracán, l’erede della Gallardo

Si chiama Huracán LP 610-4 ed è l’erede della Gallardo, leader assoluta di vendite per la Casa di Sant’Agata Bolognese. L’ennesimo capolavoro lanciato nella corrida delle supercar dalla Lamborghini, prende il nome da uno dei più conosciuti tori da combattimento della razza spagnola “Conte de La Patilla”.  La Huracán stravolge il linguaggio stilistico della Gallardo, attraverso il ricorso a bordi affilati, volumi monolitici, scolpiti e superfici tese. La sensazione che si ha immediatamente osservandola è che il frontale, l’abitacolo e il posteriore siano uniti da un’unica linea, senza interruzione. La tecnologia LED non caratterizza solo i fari principali, ma è presenta anche in ogni punto della vettura dove è necessaria l’illuminazione, diventando così la prima del suo segmento a offrire questo tipo di equipaggiamento standard.

All’interno a dominare è l’atmosfera lussuosa che come sempre si fonde alla perfezione con l’essenza sportiva tipica del DNA Lamborghini. L’abitacolo della Huracán presenta nappa di qualità a Alcantara, che configurati in diverse combinazioni di colore offrono una scelta decisamente ampia. Il design del tunnel della plancia e di quello centrale regalano una sensazione di grande leggerezza, mentre lo schermo TFT da 12,3 pollici assicura di al guidatore la possibilità di tenere sempre sotto controllo ogni dettaglio relativo alla guida e non solo.

Il cuore pulsante della Huracán è il nuovo V10 da 5,2 litri. Capace di sviluppare 610 cavalli e 560 Nm a 6.500 giri, che la rendono capace di una velocità massima di 325 km/h e un dato 0-100 km/h in soli 3,2 secondi. Inoltre, grazie al nuovo sistema ad Iniezione Diretta Stratificata, l’iniezione diretta ed indiretta del carburante sono combinate intelligentemente per garantire più potenza e coppia, mentre consumi ed emissioni diminuiscono rispetto al V10 della Gallardo, tanto da far rientrare la Huracán nelle normative Euro6.

David Di Castro
@daviddicastro11

 

Porsche, Cayenne in Platinum Edition

Porsche propone per il suo superSuv una edizione speciale. Si chiama Platinum Edition ed offre agli amanti della Cayenne la possibilità di distinguersi da tutti gli altri. Ne è previsto un modello diesel ed uno benzina. Le Platinum Edition si distinguono dalle normali Cayenne per una dotazione di optional di serie davvero straordinaria. Esternamente sono riconoscibili da numerose finiture color argento platino metallizzato, mentre l’abitacolo è caratterizzato da eleganti equipaggiamenti bicolor nero-beige Luxor.

Il cambio Tiptronic S a otto rapporti, i fari principali Bi-Xenon, il Servotronic e il ParkAssistant anteriore e posteriore, Il dispositivo antiabbagliante automatico per specchi retrovisori esterni e i cristalli Privacy, sono solo alcuni degli optional di serie delle Platinum Edition.

La verniciatura è di serie nei colori nero e bianco, mentre è disponibile come optional in colore grigio meteorite metallizzato, nero carbone metallizzato e mogano metallizzato. Esclusivamente per questa edizione speciale della Cayenne è disponibile come optional anche la verniciatura in colore bianco Carrara metallizzato.

Nella versione benzina, il V6 eroga 300 cavalli che accoppiato al Tiptronic S assicura consumi non superiori di 9,9 litri ogni 100 chilometri, mentre il Diesel, che sviluppa 245 cavalli, ne consuma solamente 7,2. Verranno messe in vendita da gennaio 2014 con prezzi a partire da 69.327 Euro.

David Di Castro
@daviddicastro11

Yachts news: Azimut Grande 95RPH

Nuovo scafo, nuovo design e soluzioni innovative per l’ultimo prodotto del brand Azimut Yachts. Il Grande 95RPH, il nuovo Raised Pilot House, è il primo nato della Collezione Grande che si aggiunge alle altre collezioni del brand diventando così cinque: Atlantis, Magellano, Flybridge, S e appunto Grande.

Il primo esemplare, il cui concept e le linee esterne sono state curate dal designer Stefano Righini mentre il decor degli interni dallo Studio Salvagni Architetti, sarà pronto nella Primavera del 2014.

Intanto è possibile scoprire alcune sorprese e soluzioni interessanti introdotte anche nel rispetto del family feeling.

Prima di tutto spicca la plancia rialzata. Già dal nome infatti, RPH sta per Raised Pilot House, si intuisce la decisione di separare la timoneria, attraverso la creazione di un mezzo ponte, dal ponte principale al fine di aumentare lo spazio dedicato all’armatore e agli ospiti e rendere così massima la loro privacy rispetto all’equipaggio.

Grazie alla plancia rialzata Azimut Grande 95RPH dispone di ben cinque cabine, di cui quattro vip con bagno privato per gli ospiti sul ponte inferiore e una, la cabina armatoriale, sul ponte principale. Quest’ultima, dotata di un’eccezionale vista panoramica e un bagno di grandi dimensioni è un’autentica suite con impareggiabile vista sul mare. Il totale è di 10 posti letto, mentre ai quattro membri dell’equipaggio sono riservate 3 cabine, due bagni e un accesso indipendente.

Una liberatoria sensazione di spazio che si ritrova anche nel salone cui Righini ha regalato grande continuità con l’ambiente esterno grazie alla doppia finestratura panoramica terracielo. Il flybridge (oltre 60 mq) è un ‘Best in class’ fra le imbarcazioni della sua categoria, che ospita una comoda dinette esterna per 10 persone, angolo bar, vasca idromassaggio ed una confortevole zona prendisole.

A poppa un garage con piattaforma pivotante può ospitare un tender Jet di oltre 4 metri mentre in sala macchine i due motori MTU 16V2000 M84 uniti ad una carena planante dotata di skeg, una soluzione tecnica che consente di migliorare notevolmente la stabilità direzionale, consentono di raggiungere una velocità massima di 26.5 nodi, ed una velocità di crociera di 20 nodi.

Nonostante si tratti di un’imbarcazione lunga quasi 29 metri, Azimut Grande 95RPH è immatricolabile come imbarcazione da diporto, cioè entro i 24 metri il che, in molti paesi del mondo, è una distinzione che comporta all’armatore notevoli vantaggi sia di carattere amministrativo sia in termini di gestione dell’equipaggio, con significativo risparmio di tempi e costi.

Azimut presenta quindi un gioiello nautico di grande eleganza e qualità destinato a soddisfare gli estimatori del lusso e del comfort, tutto da scoprire e provare.

Luigia Scaramuccia

@luigiasc

Porsche: ecco Macan, il SUV compatto

Una Porsche autentica, al 100%. Ci tengono dalla Casa di Zuffenhausen a mettere subito in chiaro le cose, presentando a Los Angeles la nuova Macan (il cui nome in indonesiano significa tigre, modello fondamentale che permette a Porsche di entrare nel segmento dei SUV compatti. È bella la Macan, bella da morire. Ma è anche una sportiva purosangue, come da tradizione del marchio. Ma andiamo per ordine.

Il DNA Porsche si percepisce immediatamente osservando il design: assetto basso e largo che permette a chi è alla guida di dominare la strada, un ampio cofano motore e una linea del tetto spiovente che sottolineano il carattere sportivo e tutta la dinamicità della Macan. E non mancano nemmeno le prestazioni. Grande ripresa, eccezionale agilità e massima precisione di sterzata, oltre chiaramente agli straordinari numeri in termini di accelerazione e velocità massima. Il tutto unito al consueto confort di guida.

Al lancio, la Macan sarà disponibile in tre configurazioni: la S con un V6 biturbo 3.0 da 340 cavalli, trazione integrale attiva con frizione a lamelle e cambio PDK a 7 rapporti; la S Diesel con il V6 turbodiesel da 3.0 litri che garantisce consumi compresi tra 6,3 e 6,1 litri ogni 100 chilometri, ma capace di garantire prestazioni super; la poderosa Turbo che sfodera 400 cavalli di potenza grazie al suo V6 biturbo da 3,6 litri, che permette di fare lo 0-100 km/h in soli 4,8 secondi.

David Di Castro
@daviddicastro11

Mercedes, ecco la S 65 AMG e la SLS GT FINAL EDITION

Due Saloni dell’Auto, quello di Los Angeles e quello di Tokio, ai quali Mercedes si presenta con due straordinarie nuove creazioni. La S 65 AMG e la SLS AMG GT FINAL EDITION, sono pronte ad essere svelate al mondo, ma soprattutto a stupire per le proprie immense qualità.

La S 65 AMG mette in campo tutti e 630 i cavalli di potenza erogato dal suo 12 cilindri, con 1000 Nm di coppia, che assicurano una velocità massima autolimitata a 250 km/h e un tempo 0-100 km/ di soli 4,3 secondi. Rispetto al modello che l’ha preceduta, offre ora un consumo di carburante ridotto di 2,4 litri ogni 100 chilometri, arrivando ad essere considerata al momento la berlina ad alte prestazioni più parsimoniosa al mondo. L’assetto sportivo AMG è basato sul MAGIC BODY CONTROL, grazie al quale riesce ad individuare in anticipo le imperfezioni del terreno, adeguandosi la propria struttura nel modo più opportuno.

SLS AMG GT FINAL EDITION è l’ultima possibilità che hanno i clienti Mercedes di acquistare una SLS. E questa opportunità è riservata solo a 350 fortunati. La più sportiva di Stoccarda monta al solito un motore anteriore-centrale V8 AMG da 6,3 litri e 591 cavalli è dotata di equipaggiamenti assolutamente straordinari.

David Di Castro
@daviddicastro11