Che cos’è e come funziona una pompa di calore

0
20
come funziona una pompa di calore

Tra i diversi sistemi di riscaldamento e refrigerazione di uso domestico è presente la pompa di calore, considerata una tipologia di sistema rinnovabile che sfrutta l’energia termica prodotta da diverse fonti.

Una pompa di calore sfrutta l’energia termica presente in acqua, terreno e aria. La produzione energetica è conveniente, se si paragona l’energia elettrica spesa e quella termica prodotta.
Questo sistema può essere utilizzato tutto l’anno, sia per riscaldare gli ambienti che per rinfrescare la casa e permette di riscaldare l’acqua per sanitari e termosifoni. 

Come funziona la pompa di calore

Il funzionamento di una pompa di calore aria acqua, si basa su un circuito chiuso che, al suo interno, contiene un fluido refrigerante soggetto a cambiamenti di stato ciclici: passa dalla fase liquida a quella vaporizzata e viceversa.

Grazie ad un processo di evaporazione la pompa di calore prende calore dall’aria esterna facendo evaporare il fluido refrigerante. Successivamente, utilizzando energia elettrica, la macchina porta nuovamente il fluido allo stato liquido cedendo calore all’acqua dell’impianto.
L’energia prodotta da una pompa di calore, grazie al suo funzionamento ciclico e continuo, è di almeno 5 volte superiore rispetto al consumo di elettricità che, a sua volta, può essere ridotto se viene integrato con un impianto fotovoltaico

Tipologie pompe di calore aria acqua

Esistono tante e diverse tipologie di pompe di calore in commercio, e i fattori da considerare quando si acquista una o più pompe di calore per la propria abitazione sono molteplici:

  • valutare lo spazio a disposizione
  • conoscere l’effettiva temperatura della fonte
  • valutare se un impianto è a norma di legge
  • dove installare la pompa di calore

Sul mercato è possibile trovare pompe monovalenti o pompe di calore bivalenti, che si differenziano dalla tipologia di impianto.
Le pompe monovalenti consistono in un unico impianto responsabile del riscaldamento domestico, mentre le pompe bivalenti si riferiscono ad un impianto posto in associazione con altri sistemi di riscaldamento

Le pompe di calore monovalenti ad aria sono convenienti se posti in territori prevalentemente caldi, se invece sono poste in un’area in cui sono soggette a continui abbassamenti di temperatura, devono essere necessariamente associate ad impianti aggiuntivi.