,

Come dare un tocco vintage alla tua casa spendendo molto poco!

Lo stile vintage ha riscosso un enorme successo nell’ultimo decennio, soprattutto nei campi dell’abbigliamento e dell’arredamento. Vintage non è affatto sinonimo di vecchio, ma individua ciò che risale a epoche passate o, almeno, a più di 20 anni fa.


Se ami l’atmosfera suggestiva e affascinante delle case di una volta, con alcuni accorgimenti potrai conferire un tocco rétro agli ambienti interni ed esterni – dal soggiorno al terrazzo – senza spendere grandi cifre né rinunciare alla modernità. Evita di esagerare per non creare confusione, ma intervieni solo su una parete o un angolo della casa, da valorizzare con interessanti dettagli “fuori dal tempo”. Ecco alcuni accorgimenti per chiunque voglia dare uno stile unico alla casa, o per chi sia alla ricerca di una casa e stia già pensando all’arredamento.

Ingresso

Questo ambiente è il “biglietto da visita” della casa: ha un ruolo strategico essendo la prima cosa che vede chi vi entra. In genere ha dimensioni ridotte, è essenziale e funzionale, ma spesso risulta anonimo. È possibile renderlo più accogliente e conferirgli maggiore personalità re-interpretandolo in stile vintage, per esempio inserendo una piantana, un mobiletto, una lanterna o una lampada “rétro” al posto dei soliti complementi di arredo, come gli appendiabiti. Anticiperà la nuova anima della casa.

Cucina-sala da pranzo

Nelle abitazioni di oggi, la cucina non è più un ambiente di pochi metri quadrati separato dal resto, dove dedicarsi esclusivamente alla preparazione dei cibi. Spesso ingloba la sala da pranzo e si configura come lo spazio dove si riunisce la famiglia. Il vintage è perfetto per sottolinearne il legame con la tradizione e il senso di accoglienza senza rinunciare alla funzionalità e alle nuove tecnologie. Oggi sul mercato puoi trovare tante varietà di elettrodomestici di “ultima generazione”, credenze e orologi in stile rétro; per decorare sono perfetti anche i barattoli in latta o vetro dipinti a mano, i cestini in vimini per le vivande e le pentole in rame da appendere al muro.

Soggiorno

In questo ambiente puoi davvero sbizzarrirti con la fantasia. Per non renderlo caotico, concentrati però su una porzione limitata o su una singola parete da valorizzare. Per creare un’atmosfera vintage puoi utilizzare: carta da parati “d’epoca”, poltroncine in bambù o vimini, un tavolino in ferro battuto, vasi in latta decorativi, candele profumate, cuscini ricamati a mano e vecchie cornici portafoto. Anche un giradischi vintage effetto d’epoca può contribuire a dare un tocco antico al soggiorno.

Non dimenticare infine l’importanza della luce! Al posto dei moderni faretti a luce fredda e diretta, preferisci una piantana in ferro dotata di paralume in tonalità neutra, nonché una luce calda e soffusa.

Camera da letto

Con i giusti dettagli puoi regalare una nuova anima vintage anche alla camera da letto, concentrandoti anche qui solo su un angolo. Una soluzione irrinunciabile è la carta da parati in stile rétro, dalla fantasia floreale o geometrica, l’ideale per decorare la parete dove si appoggia la testata del letto. Per un risultato di sicuro effetto, sostituisci quello di tipo moderno con il modello a baldacchino. Non dimenticare l’importanza dei tessuti, dalle lenzuola alle tende “vecchio stile”. Se hai spazio, puoi creare un piccolo angolo relax inserendo una libreria o un baule vintage, un tavolino in ferro battuto e una poltroncina.

Bagno

Per conferire al bagno un’aria d’altri tempi, puoi intervenire su svariati elementi: le piastrelle a parete o pavimento in stile vintage o da decorare con gli stencil, i sanitari con rubinetteria in rame, lo specchio ovale con la tradizionale cornice in ferro battuto, i cestini-contenitori in vimini. Non dimenticare le candele profumate, né gli amati sali da bagno nel tipico contenitore in vetro, da sistemare sul bordo della vasca. Come portasciugamani puoi usare una vecchia scala a pioli, verniciata in una tonalità neutra, da appoggiare al muro.

Esterni

Puoi re-interpretare in chiave vintage anche gli ambienti esterni della tua casa, come il terrazzo, il balcone e il giardino, dove non possono mancare un tavolino in ferro battuto o in legno con le sedie in bambù. Per decorare, ricava dei vasi a partire da vecchie caraffe zincate o in latta smaltata; ripulisci delle vecchie cassette di frutta per dare vita a nuove fioriere in stile; disponi delle candele in alcuni vasi di vetro per ottenere suggestive lanterne. Non dimenticare l’importanza del verde, ma coltiva piante e fiori di stagione, da annaffiare con un annaffiatoio di latta.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *