Come in una favola… nei Giardini di Castel Trauttmansdorff!

0
94
Giardini di Castel Trauttmansdorff

Con i suoi colori sgargianti ed il clima più mite, la primavera è senza dubbio una prima piacevole scossa per risvegliarsi dal freddo inverno ma, in vista dell’estate, le belle giornate tendono a migliorare sempre di più, anticipando la voglia di fare passeggiate, viaggi e gite fuori porta.

Tra le tante bellezze da visitare, una tappa d’obbligo è nei meravigliosi Giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano, meglio conosciuti come i “Giardini di Sissi”, l’imperatrice Elisabetta d’Austria, che spesso frequentava questi incantevoli luoghi. Oltre ad essere uno dei giardini botanici più belli e curati del mondo, i Giardini sono noti per essere un luogo capace di intrecciare cultura, tradizione, arte e scienza, ideali per trascorrere il tempo libero in maniera estremamente piacevole. 

Un panorama naturale incantevole

I Giardini si estendono lungo una superficie complessiva di 12 ettari e si sviluppano lungo una suggestiva forma di anfiteatro naturale terrazzato con un dislivello di oltre 100 metri, disposto attorno ad un laghetto e circondato dalle spettacolari montagne dell’Alto Adige. In questa meravigliosa cornice naturale, si alternano a paesaggi esotici e mediterranei, in un’esplosione di fiori e colori. Qui fioriscono piante da tutto il mondo, ma la specialità sono le varietà di tulipani e narcisi. Diverse stazioni multisensoriali, suggestivi giardini a tema e padiglioni artistici si diramano lungo più di 80 prosperosi ambienti botanici, dando sfoggio di una realtà quanto mai variegata e affascinante. I Giardini di Castel Trauttmansdorff attraggono chiunque, in primis dall’Italia e dalla vicinissima Germania, in un panorama suggestivo e rilassante dove abbandonarsi, lontano dalla frenesia della città. Il rispetto del mondo vegetale trova corrispondenza nella compresenza pacifica dei visitatori, che “godono e sperimentano” i Giardini come punto d’incontro armonioso e pacifico di diverse culture. La bellezza di questi luoghi e l’impegno per lo sviluppo degli impulsi economici della regione, hanno portato al conseguimento del prestigioso premio come “Giardino Internazionale dell’Anno 2013” alla International Garden Tourism Conference a Toronto, in Canada. Un riconoscimento internazionale che continua ad avere il suo enorme rilievo.

La botanica come esperienza plurisensoriale

Passeggiando per i giardini, ben quattro aree tematiche riempiono gli occhi di fascino: i Boschi del mondo presentano boschi in miniatura di America e Asia, i Giardini del sole svelano affascinanti quadretti mediterranei, i Giardini acquatici e terrazzati sono caratterizzati da suggestive gradinate e corsi d’acqua, mentre i Paesaggi dell’Alto Adige offrono uno scorcio sulla vegetazione originaria del luogo. I visitatori dei Giardini di Trauttmansdorff sono seguiti con molta attenzione: dal ricevimento nel centro visitatori alla scrupolosa manutenzione dei sentieri adatti a carrozzine e disabili, fino all’offerta di specialità regionali nel ristorante e nel café delle palme, la parola “servizio” è onnipresente.  All’insegna dello slogan “Giardini in movimento”, l’aspetto dei Giardini si rinnova di settimana in settimana, arricchendosi ogni anno di nuove aree e attrazioni. Con un programma ricco di iniziative speciali e istallazioni originali come il Giardino degli Innamorati, inaugurato nel 2016, la botanica viene presentata sempre più come esperienza sensoriale pluridimensionale, grazie alle esposizioni speciali e soprattutto agli eventi gastronomico-musicali, tra cui le tranquille Serate ai Giardini con raffinata World Music, le romantiche Colazioni da Sissi, le serate a base di esotici Cocktail in Giardino e molto altro ancora.

Gli appuntamenti del 2018 

Nei Giardini di Castel Trauttmandorff i visitatori possono godere di un ricco e piacevole ventaglio di eventi che si declina durante la stagione estiva per far trascorrere nel verde anche le serate più tiepide. Proposta affascinante da non perdere assolutamente è l’ormai collaudata “Colazione da Sissi” nell’omonima terrazza dedicata all’imperatrice d’Austria, dove nelle domeniche di giugno e nella prima domenica di luglio, gli ospiti potranno gustare un delizioso brunch nello scenario del parco, allietati con musica dal vivo. Per gli appassionati di musica, il “World Music Festival” al Laghetto delle Ninfee, richiama ogni estate l’attenzione di migliaia di spettatori per la partecipazione di musicisti e cantanti nazionali ed internazionali. Confermata anche per il 2018 la suggestiva rassegna “Trauttmansdorff di Sera” che ogni venerdì di giugno, luglio e agosto dalle 18 alle 23, raduna un pubblico numeroso e variegato, attirato dalla buona musica di giovani gruppi altotesini, sulla riva del Laghetto delle Ninfee, per un aperitivo lungo al Caffè delle Palme o un menù luculliano al ristorante Schlossgarten. Tra le novità di quest’anno, c’è la straordinaria passeggiata sensoriale “Baci aromatici” tra spezie e seducenti fragranze, che costituiscono il leitmotif della stagione. Limone, peperoncino piccante, pelargonio odoroso: le stazioni multisensoriali aprono al visitatore un mondo di profumi. Piante note e piante esotiche sempre diverse ad ogni stagione, si trovano in ogni angolo del giardino ed attendono l’ospite attento, pronto a gustare e a percepire con tutti i sensi. Inaugurati nel 2001, i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono stati costruiti dall’ex Podere Provinciale del Centro di Sperimentazione Agraria e Forestale Laimburg, il centro di competenza leader in Alto Adige in quanto ad agricoltura e oggi fanno parte dell’Agenzia Demanio provinciale. Annualmente i Giardini registrano oltre 400.000 visitatori, in media circa 1.800 ospiti al giorno, in una stagione di soli 7 mesi e ½ (dal 1° aprile al 15 novembre). Nel 2011 Trauttmansdorff ha raggiunto il record con 428.000 ospiti. Grazie a queste cifre, i Giardini confermano il loro ruolo di Attrazione n° 1 in Alto Adige.

 

Tratto da Lusso Style di Maggio 2018