,

Due nuovi yacht della categoria Class varati da Benetti

Benetti Fast 125 BF107

La categoria Class di Benetti si allarga ancora. In poco più di una settimana, il cantiere nautico ha varato e consegnato due nuovi yacht, BF207 e BF107.

Il BF207: 42 metri di glamour

La prima è stata varata lo scorso 16 aprile a Viareggio. BF207 è il settimo Fast 140. Uno yacht di 42 metri che può ospitare 12 persone in 6 cabine su 4 ponti. Si distingue per le prestazioni, le linee filanti proposte da Righini e la forte personalità del design degli interni arredati secondo lo stile Land che, insieme a Sea e Air, completa la proposta disegnata dallo studio inglese RWD.  Il Fast 140 dispone della speciale carena D2P_Displacement to Planing® che, in combinazione con doppia motorizzazione firmata MTU da 3500 cavalli, consentono di superare i 20 nodi navigando nel massimo comfort.

Il Main Deck di BF207 permette di avere un costante contatto visivo con il mare attraverso le ampie finestrature panoramiche della suite a tutto baglio e del salone, che è stato reso ancor più glamour da arredi in legno Wengè e Noce. L’Upper Deck ha un’ampia zona relax esterna di poppa con sedute modulari. Attraverso una porta scorrevole, si accede al luminosissimo salone composto da una completa zona living e un american bar. A prua, si trova la cabina del comandante è adiacente alla zona timoniera che si affaccia sugli esterni con prendisole e piscina. Il Sun Deck è un ponte pensato per assicurare agli ospiti e all’armatore il massimo comfort: grandi divani, un angolo bar e prendisole per godere al meglio del panorama durante le navigazioni o in rada. Nel Lower Deck ci sono quattro cabine che compongono la zona notte dedicata agli ospiti. Sullo stesso ponte, a poppa, il comodo e ampio beach club dotato di bar e zona living è pensato per i momenti di convivialità all’aperto. L’autonomia a una velocità media di 16,5 nodi è di 500 miglia nautiche e sale a 1.800 miglia a 12 nodi. La massima velocità, invece, si attesta intorno ai 23 nodi.

BF107: eleganza e confort

Lo scorso 24 aprile, invece, sempre a Viareggio è stata consegnata BF107, yacht di 38 metri e settima unità di Fast 125, certamente tra i modelli di maggior successo di Benetti. Come le sue sette sorelle, BF107 è dotato di un sistema di propulsione AZP C65, realizzato in collaborazione con Rolls Royce.

Anche qui, la speciale carena D2P_Displacement to Planing®, progettata da Pierluigi Ausonio con il Centro Ricerche e Sviluppo Azimut Benetti, permette a questo superyacht di combinare i vantaggi di uno scafo dislocante a basse velocità con quelli di uno scafo planante dalle grandi prestazioni, garantendo consumi ridotti.

Sono quattro ponti sui quali è articolato questo bellissimo modello di yacht e al suo interno si trovano cinque cabine: una suite armatoriale, due matrimoniali e due con letti gemelli. La zona per l’equipaggio può ospitare fino a sette persone. Una delle caratteristiche di questo modello è rappresentata dalle altezze dei ponti (2,10 metri) e gli ampi spazi a disposizione.

Le linee esterne dal taglio sportivo sono ad opera di Stefano Righini che ha scelto finestrature orizzontali per esaltare le linee slanciate dello yacht. Per gli interni, caratterizzati dall’uso del legno eucalipto sbiancato e del Tay scuro, lo stile scelto è l’AIR.

Rispetto alle altre sei unità, il BF 107 si distingue per il layout esterno del Sun Deck che vede un bar nella zona di prua, una zona living con divano e tavolini da fumo nella parte centrale e un’area dining con tavolo custom da 10 posti e un divano a L. La zona di poppa prendisole ospita quattro chaise longue. Per migliorare la fruibilità degli spazi, i tavoli esterni dei Main Deck e dell’Upper Deck sono stati realizzati con un movimento che permette di spostarli comodamente e di utilizzare gli spazi in modi diversi a seconda delle esigenze degli ospiti.

La sala motori è occupata da una coppia di MTU (16V 2000M96L) da 2.600 cavalli grazie ai quali questa imbarcazione può raggiungere i 22 nodi di massima. L’autonomia a 12 nodi è di 1.750 miglia nautiche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *