,

È Chia la spiaggia più bella d’Italia per il 2017!

Spiaggia Chia la più bella d'Italia

La spiaggia più bella d’Italia per il 2017? È quella di Chia che si è aggiudicata le cinque vele della Guida di Legambiente e Touring Club Italiano, battendo oltre 100 località marine su tutto il territorio nazionale.

Per la prima volta, la Guida Blu non premia soltanto i singoli comuni ma i comprensori turistici: quindi più ampie zone costiere composte da più località. Nel 2017 sono 21 i comprensori turistici che hanno ottenuto il riconoscimento delle cinque vele: 15 quelli marini e 6 quelli lacustri. I punteggi sono stati assegnati in base a dati sulla qualità ambientale e dei servizi ricettivi, così come la qualità delle acque, la sostenibilità delle attività turistiche, la presenza di spiagge libere e la valorizzazione di tradizioni storiche ed enogastronomiche. In base a questo, il litorale di Chia si è posizionato in testa alla classifica guadagnando le cinque vele.

Immerso nella natura incontaminata della costa meridionale della Sardegna, il litorale di Chia è un gioco di mille colori: dal mare cristallino alle acque turchesi e verde smeraldo, alla laguna popolata da fenicotteri rosa, il verde della macchia mediterranea e le dune dorate delle spiagge.

Un vero paradiso terrestre in una zona certamente tra le più importanti ed esclusive del nostro Paese. Insomma, se la Sardegna era già considerata una meta ambitissima per questa estate 2017, semmai ne avesse bisogno, ora l’isola ha un punto in più a suo favore. Questo, a sottolineare ancora una volta lo splendore delle nostre terre e della nostra bella Italia in genere, splendida in ogni stagione e semplicemente radiosa durante il periodo estivo.

E per chi non ha mai avuto l’occasione di trascorrere qualche giorno di vacanza sulle coste della Sardegna, quest’anno potrebbe rappresentare il momento ideale per farlo… Dopo tutto, invece, di andare a cercare paradisi in giro per il mondo, non è meglio guardare prima tra le mura di casa nostra?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *