Ermanno Scervino, nuova boutique in via degli Strozzi a Firenze

Ermanno Scervino ha annunciato l’apertura del suo nuovo flagship store a Firenze, in zona centralissima, precisamente in via degli Strozzi 32r a Firenze.

Una boutique che sorge in pieno centro storico ed in pieno stile Scervino, in una delle principali vie del lusso, è situato nello storico palazzo ottocentesco progettato dall’architetto Riccardo Mazzanti e costruito su quattro piani in forme neo cinquecentesche. Prima di ospitare il nuovo spazio Ermanno Scervino, il piano terra aveva già ospitato un’altra prestigiosa icona della sartorialità, Neuber, che a partire dagli anni Venti ha avuto tra i suoi frequentatori personalità come Guglielmo Marconi, GabrieleD’Annunzio, Salvatore Quasimodo, Curzio Malaparte e Arturo Toscanini.

Ristrutturata e riadattata da Ermanno Scervino e dal suo team di architetti rispettando obblighi evincoli conservativi, la nuova boutique ha quattro ampie vetrine e due ingressi, uno da via degliStrozzi, l’altro via dei Pescioni. Si sviluppa su due livelli, di 150 mq al pianterreno e 150 mq alpiano interrato, secondo un esclusivo concept che accosta tradizione e modernità. Lapavimentazione delle ampie superfici è realizzata in cemento industriale. La stessa finitura incemento è ripresa sulle pareti dalle quali emergono cornici intarsiate e laminate oro. A collegare idue piani è stata creata un’innovativa scala in cemento armato a vista dal parapetto in vetro rossosfumato e illuminato mediante LED. Particolare attenzione è stata riservata al mantenimento degliarredi originali: mobili in legno con decori in stucco e finiture di dettaglio tardo ottocenteschimantengono l’atmosfera elegante e lussuosa.

“Questa di Firenze è un’apertura a cui tengo moltissimo. Questo flagship, nella mia città,accoglierà tutti i miei valori, il Made in Florence che trasmetto con le mie collezioni, che non vaperso ma tutelato e tramandato alle generazioni future. Ma ci tengo molto anche per ragionipersonali: questo è un negozio storico, davanti al quale, da bambino, passando rimanevoaffascinato dalle vetrine, dalle finiture, dal palazzo stesso. Il fatto che ora quel negozio abbia il mionome sull’insegna è un sogno d’infanzia che si avvera, e mi riempie di orgoglio”, ha dichiarato Ermanno Scervino.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *