,

Fashion Forward, la web agency fra moda e comunicazione

Tra le novità imprenditoriali nel mondo della moda  e della comunicazione di questa fine anno, spicca Fashion Forward, la prima fashion communication agency dedicata ai talenti emergenti del mondo della moda, alle startup e alle aziende di settore che credono nella comunicazione e vogliono farne uno degli asset della loro crescita.

La nostra mission è affiancare fashion designer e aziende del settore moda nella gestione della comunicazione, online e offline, affinchè abbiano uno spazio privilegiato per raccontarsi e far conoscere il proprio brand e le proprie creazioni” hanno dichiarato le fondatrici, Claudia Giordano e Giovanna Vitacca.

Il mondo della moda è in costante evoluzione e con esso ovviamente lo sono le regole della comunicazione: oggi ad essere determinante l’approccio integrato alla comunicazione, che permette di conquistare visibilità e costruire una reputazione che duri nel tempo e abbatta i confini tra mondo digital e tradizionale e, anzi, consenta alle due realtà di dialogare e interagire con il solo obiettivo di potenziare la portata del messaggio e quindi raggiungere efficacemente gli obiettivi. Ed è proprio quello che fa Fashion Forward.

Da qui l’esigenza di creare una strategia di comunicazione vincente che unisca le azioni di comunicazione tradizionali, come l’ufficio stampa, le pr e l’organizzazione di eventi, a un piano di web marketing realizzato su misura, proprio come un abito. Per avere successo in un settore competitivo come la moda non basta più produrre un bel prodotto, di qualità, bisogna comunicarlo nel modo giusto.

La mission di Fashion Forward è proprio questa: comunicare il brand, la sua passione, la sua idea di stile e le sue creazioni, rendendole uniche e riconoscibili. Tutto questo offrendo servizi di content marketing, ufficio stampa e digital pr, storytelling e personal branding, ma anche gestione strategica dei social e supporto nelle attività di co-marketing.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *