“FIFTIES IN ROME”: una mostra che racconta l’evoluzione della moda dagli anni ’50

0
214
FIFTIES IN ROME

Si chiama “FIFTIES IN ROME” ed è una mostra che vuole richiamare i fasti della couture anni ’50 (RMX), a cura di Stefano Dominella, presidente onorario della maison Gattinoni, un progetto nato in collaborazione con Accademia del Lusso, ente italiano di alta formazione specializzato nella preparazione di profili creativi e manageriali per settori moda e design.

L’evento che si svolgerà dal 14 novembre 2023 al 14 gennaio 2024, sarà ospitato dal Museo Boncompagni Ludovisi diretto da Matilde Amaturo e afferente alla Direzione Musei statali della città di Roma, diretta da Massimo Osanna: la mostra gode anche del patrocinio dell’Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma.

FIFTIES IN ROME

Dal passato, l’ispirazione per il futuro

La mostra “FIFTIES IN ROME” nasce con l’intento di raccontare la rivoluzione dello stile, attraverso un percorso fatto disuna selezione di abiti (alcuni mai esposti prima d’ora) che risalgono agli anni ’50, momento storico fondamentale per la storia del made in Italy.

Gli abiti selezionati arrivano dall’archivio storico personale di Stefano Dominella, curatore dell’esposizione, dalle collezioni di moda del Museo Boncompagni Ludovisi e da importanti archivi storici privati. Gli ambienti e gli arredi di gusto eclettico romano di inizio Novecento del Museo creano un’ambientazione suggestiva per l’esposizione, in cui spiccano anche abiti tratti dall’archivio storico museale.

“Non capita spesso che a Roma si celebri la moda”, dice Stefano Dominella, “eppure, dalla fine degli anni ’40, fu proprio nella Capitale che alcuni tra i più talentuosi creatori di moda diedero vita alle loro attività con un estro artistico di tale portata da determinare l’ascesa e il consolidamento del Made in Italy in tutto il mondo. In questa prospettiva la mostra Fifties in Rome è un’occasione unica, soprattutto per i più giovani, di vedere da vicino le mirabilie della creatività e dell’alto artigianato italiano e di ammirare, tra le altre, le creazioni di Carosa, Fernanda Gattinoni, Tiziani, Schuberth, Antonelli, Fabiani; solo per citarne alcuni”.