, ,

Floating house, una mega villa che galleggia sull’acqua

Floating house

Investire sul mattone è ormai roba superata! L’ultima frontiera del lusso nel settore immobiliare è una casa super accessoriata in grado di solcare i mari.

Incredibile ma vero, il progetto è stato avviato nel 2016 da Arkup, azienda specializzata in tecnologie green e costruzioni eco-sostenibili, in collaborazione con Artefacto, acclamata azienda brasiliana nell’interior design di lusso. Il risultato? La prima Floating House – casa galleggiante – è stata presentata ufficialmente al Miami Yacht Show 2019 tra lo stupore e l’approvazione di tutto il mondo. Lunga oltre 22 metri, la casa galleggiante ha un design elegante e contemporaneo e tutte le caratteristiche di uno yacht che può navigare in mare o stazionare vicino alla riva, grazie a quattro pali idraulici che si appoggiano sul fondale, ancorandola in modo stabile e sollevandola dall’acqua, perfetta per resistere solidamente anche a mareggiate, tempeste o uragani. In questo modo viene ridisegnato il concetto di abitazione di lusso con una villa galleggiante completamente autonoma da un punto di vista energetico, pronta a fronteggiare i cambiamenti climatici e l’innalzamento dei mari.

Una villa super accessoriata con la libertà di uno yacht

Il progetto è pensato in modo sostenibile, dal concepimento dell’idea all’effettiva costruzione della casa. Inoltre, il design di alta gamma si sposa con le più avanzate tecnologie per un risultato esclusivo che punta all’eccellenza del lusso, alla qualità e all’innovazione tecnica.

La villa galleggiante si sviluppa su 400 metri quadrati di superficie distribuiti su due livelli, con vetrate a tutta altezza che assicurano luminosità naturale e una vista privilegiata sull’oceano o ovunque ci si trovi, oltre a ampie terrazze panoramiche protette da ringhiere trasparenti per una vista davvero invidiabile. Nella zona giorno al piano inferiore si trovano un grande salotto e una cucina super accessoriata, oltre ai locali tecnici, come ad esempio la postazione di guida per quando si naviga in mare. Salendo al piano superiore si accede alle quattro camere da letto per gli ospiti, tutte con bagno privato, e alla master suite con cabina armadio, balcone e vasca idromassaggio indipendente. La casa fluttuante di Arkup è stata ideata in seguito alla devastazione dell’uragano Irma in Florida e si ispira alle case sull’acqua dei Paesi Bassi. In grado di navigare a 7 nodi grazie a due propulsori elettrici da 136 cavalli, può elevarsi sul livello del mare, in caso di condizioni meteorologiche avverse, attraverso apposite braccia meccaniche. In questo modo, la struttura evita le onde e può sopportare venti fino a 250 km/h (classificati come uragani di categoria 4). Con il semplice tocco di un pulsante, inoltre, i piloni idraulici telescopici consentono di ancorare la casa ai fondali, fino a 6 metri di profondità. Arkup rappresenta un nuovo modo di vivere sull’acqua, sicuro e protetto. Due piani e oltre 400 metri quadrati da personalizzare con ogni comfort immaginabile, dalla piscina marina alla spa panoramica, fino all’ascensore per tender. Su richiesta può diventare anche un ristorante, un centro benessere o un club per feste private, spiega il co-fondatore Nicolas Derouin. L’innovativa casa galleggiante è totalmente off-grid, silenziosa e 100% green. Dotata di pannelli solari installati sul tetto e di sistema di raccolta e purificazione dell’acqua piovana, non produce emissioni di CO2. Protetta da un guscio di vetro infrangibile, ha pareti che offrono un altissimo grado di isolamento per evitare sprechi nel raffreddare o scaldare gli ambienti. Un sogno che si realizza. 

Una soluzione di stile

Le case galleggianti rappresentano un vero e proprio modo di vivere in molte parti del mondo in particolare nei Paesi Bassi, nella costa occidentale degli Stati Uniti e in nel sud-est asiatico. Questo accade non solo perché sembra che diventeranno le case del futuro, resistenti alle inondazioni e all’innalzamento del livello del mare, ma anche perché sono una soluzione chiave per consentire la crescita urbana e ottimizzare la scarsità di spazio. La crescita urbana, l’aumento dei mari e l’indipendenza energetica sono infatti delle sfide chiave per la nostra generazione. Attraverso una combinazione di ricerca nelle energie rinnovabili, innovazione tecnologica e design, la vision di Arkup è quella di offrire una soluzione unica e all’avanguardia che risolva tutti questi temi. La floating house è completamente autosufficiente: l’energia prodotta dai pannelli solari posizionati sul tetto permette di far funzionare gli elettrodomestici e i motori elettrici, con un’autonomia pressoché infinita.

Un lusso per pochi 

Il prezzo della casa decisamente non è alla portata di tutti. Il primo modello completato è in vendita a 5,5 milioni di dollari ma è possibile farsi realizzare la propria villa-yacht su misura, modificando a piacimento le dimensioni, la dotazione tecnologica, la disposizione delle stanze, l’arredamento e le finiture. “Molte persone hanno già espresso il loro interesse ad essere i primi a possedere e a godersi questa splendida floating house. Siamo entusiasti di organizzare presentazioni private per potenziali acquirenti su Star Island, Miami Beach – ha dichiarato Arnaud Luguet, Chief Technology Officer e co-fondatore di Arkup”. Lo yacht vivibile sarà attraccato su Star Island nei prossimi mesi e sarà disponibile per il noleggio nella zona di Miami Bay, in modo che chiunque possa ora sperimentare lo yacht vivibile Arkup. 

 

 

Tratto da Lusso Style di Maggio 2019

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *