,

Hotel de Crillon, a Parigi riapre una struttura storica e lussuosa

Hotel de Crillon

Tra gli hotel di lusso più iconici e famosi di Parigi, l‘Hôtel de Crillon (come abbiamo visto anche nel numero di Luglio/Agosto di Lusso Style) rappresenta senza ombra di dubbio un unicum nel suo genere, grazie alla storia e alla tradizione che può vantare. Costruito su richiesta di Luigi XV, l’edificio fu per anni la residenza privata della famiglia de Crillon, diventando ufficialmente hotel nel 1909 sotto la guida dell’architetto Walter-André Destailleur.

La sua eccellenza ed eleganza lo hanno reso per decenni meta imprescindibile per celebrità, politici, artisti, principi e regine come Isadora Duncan, Igor Stravinsky, Diaghilev, Peggy Guggenheim, Charlie Chaplin, Sir Arthur Conan Doyle, Andy Warhol, Leonard Bernstein e Madonna.

Dopo quattro anni di chiusura al pubblico, l’Hôtel de Crillon ha riaperto le proprie porte sempre al numero 10 di Place de la Concorde, grazie al forte impegno e dedizione operati dal gruppo Rosewood Hotel che ne ha acquisito il controllo e guidato in questi anni il delicato rinnovamento.

“Sono estremamente orgoglioso che l’Hôtel de Crillon entri a far parte della Collezione Rosewood, come nostra terza proprietà in Europa”, ha affermato Radha Arora, presidente di Rosewood Hotels & Resorts®. “La filosofia-guida di Rosewood è racchiusa in A Sense of Place e questo hotel riflette al meglio il cuore e l’anima di Parigi. Evoca lo stile di vita contemporaneo francese, senza tempo ma all’avanguardia, non solo nel design, ma anche per ciò che riguarda la ristorazione, l’arte e il servizio offerto. Accogliamo viaggiatori provenienti da tutto il mondo che cercano esperienze uniche in un luogo autentico e di rara bellezza”.

L’Hôtel de Crillon non è solo uno dei migliori hotel di lusso della capitale francese, ma la sua architettura è tra i più famosi esempi del neoclassicismo francese. Con il suo maestoso colonnato corinzio e le sculture di Coustou, la facciata dell’hotel è considerata monumento storico nazionale.
Da qui l’esigenza di un restauro che rispettasse la tradizione ma che permettesse anche all’hotel di rispettare gli standard del lusso contemporaneo.

L’architetto Richard Martinet ha guidato l’intero restauro e ristrutturazione, che comprende la facciata e le grandi sale di accoglienza al secondo piano, che sono punti di riferimento e considerati patrimonio culturale.

Sotto il direttore artistico Aline Asmar d’Amman, gli interni dell’albergo sono stati eseguiti da quattro designer di Parigi: Tristan Auer, Chahan Minassian, Cyril Vergniol e Aline Asmar D’Amman. L’approccio è stato quello di rispettare la storia, ispirandosi a uno stile moderno con un tocco di irriverenza parigina.

Karl Lagerfeld, famoso stilista e grande ammiratore del XVIII secolo, ha decorato due suite eccezionali affacciate su Place de la Concorde e chiamate “Les Grands Appartements”, che trasmettono la sua visione personale della raffinatezza francese e della modernità. L’architetto di paesaggi Louis Benech, con la sua mano live e tocco sottile, ha ideato i cortili estrosi del nuovo Hôtel de Crillon.

L’hotel dispone attualmente di 81 camere, 33 suite e 10 suite distintive, che incarnano uno stile residenziale espressamente parigino, accogliente e raffinato. Le 10 suite distintive sono il fiore all’occhiello dell’Hôtel de Crillon, infatti figurano tra i più belli alloggi di Parigi. La Louis XV vanta una splendida terrazza privata, la suite Marie-Antoinette riflette uno spirito femminile con decorazioni grigio-perla e punte di rosa. Sotto il tetto mansardato del Crillon, si trovano gli Ateliers d’Artistes, tre nuove eleganti suite che rendono omaggio ai poeti e ai pittori bohemian che hanno vissuto le loro vite artistiche a Parigi.

Un grosso investimento è stato inoltre compiuto per quanto riguarda la ristorazione, dove troviamo il ristorante gourmet L’Ecrin guidato dal giovane chef stellato Christopher Hache. La Brasserie d’Aumont offre i classici della brasserie francese rivisitati dallo Chef Justin Schmitt, mentre il Jardin d’Hiver attira gli ospiti con la sua atmosfera rilassante.

Il bar Les Ambassadeurs, con 60 sedute, ha tutte le caratteristiche per diventare punto d’incontro esclusivo a Parigi, grazie anche alla musica serale dal vivo, ai cocktail preparati artigianalmente e a una carta esclusiva di champagne prestigiosi.
Gli amanti del vino possono trovare infine riparo presso La Cave, dove è possibile gustare etichette che che risalgono agli inizi del XX secolo.

Grosso spazio è stato dedicato anche alla cura del benessere, grazie alla Swimming Pool ricreata ex novo, all’Hair Salon by David Lucas, al Barber by La Barbière de Paris e allo Shoecare di Devoirdecourt. I celebri Salon Marie-Antoinette, Salon des Batailles e il Salon des Aigles, con soffitti che risalgono al 1775-1776, sono una perfetta ed elegante destinazione per ospitare esclusivi eventi.

“L’Hôtel de Crillon è sempre stato riconosciuto per le relazioni calde e genuine con i clienti, i fornitori e interne”, spiega Marc Raffray, Amministratore Delegato dell’Hôtel de Crillon. “Questo è ciò che consente a tutti i nostri collaboratori di offrire il meglio dell’ospitalità francese e il miglior lifestyle parigino che è rimasto inalterato per secoli”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *