,

Hublot protagonista della mondanità di Miami

Numerose le attività che hanno visto come protagonista Hublot, il celebre brand d’orologeria svizzera, ad Art Basel Miami Beach 2016Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot, e Maxime Büchi hanno lanciato un esclusivo Sang Bleu pop-up Tattoo Shop presso la Hublot Galerie nel Design District; anche la boutique Hublot di Bal Harbour ha celebrato la nuova creazione d’orologeria nata in collaborazione con Tristan Eaton.

Nei giorni successivi il brand ha convertito la Hublot Galerie nel Miami Design District in una mostra d’arte con opere dell’artista Christopher Florentino, conosciuto professionalmente come “Flore”. Hublot, in collaborazione con Haute Living, ha poi organizzato una cena per collezionisti presso il ristorante Bianca del Delano Hotel. La serata è proseguita con l’annuale festa in una villa privata preceduta dalla presentazione, da parte di Ricardo Guadalupe, dell’orologio nato in collaborazione con l’artista hip hop Fat Joe.

Hublot ha inoltre sponsorizzato l’annuale brunch della fondazione Black Jaguar White Tiger offrendo all’asta alcuni pezzi della sua collezione e permettendo così all’associazione di raccogliere ben 230.000 dollari per la salvaguardia degli animali.

Hublot è anche sinonimo di auto veloci, infatti la maison è stata protagonista de Finali Mondiali, uno dei più celebri eventi di corsa di Ferrari, che ha raccolto 6 categorie di Ferrari Challenge da gara, nonché il programma di gare “XX”. Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot, e Sergio Marchionne, Presidente della Ferrari, hanno festeggiato insieme la fine della stagione agonistica con il lancio statunitense del nuovo Big Bang Ferrari.

Infine il brand, in partnership con Haute Living, ha celebrato al ristorante Komodo in Brickell il compleanno di DJ Khaled. Per l’occasione Ricardo Guadalupe ha mostrato il pezzo unico Hublot “Big Bang Key” realizzato su misura progettato a somiglianza di DJ Khaled.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *