,

Hublot protagonista a Miami tra arte e design

La Maison di orologeria svizzera Hublot, sempre molto attenta alle evoluzioni e novità del mondo del design e dell’arte contemporanea, è stata assoluta protagonista nel corso della settimana del design di Miami presentando per l’occasione nuovi orologi e celebrando interessanti quanto innovative collaborazioni.

Con l’inizitiva Hublot Loves Art in Miami, la casa svizzera ha invitato gli street artist Hush e Tristan Eaton per il lancio di “Fame vs Fortune“; un nuovo concept in edizione limitata che unisce orologeria e arte.

Hush, la cui arte è presente in molti quartieri di Los Angeles, ha disegnato per Hublot lo Spirit of Big Bang West Coast Ceramic Black and White, ispirato alle icone di Hollywood e alla “Fama” della West Coast: il risultato è un ritratto di donna in bianco e nero che occupa l’intero fondello della cassa in un collage multicolor di tecniche miste.

Il pezzo di Tristan Eaton è il Classic Fusion Bronze: presenta applicazioni in bronzo spazzolato e placcate oro lucido che rappresentano la “Fortuna” della East Coast, e in particolare la scultura del Toro di Wall Street che simboleggia il Financial District di New York. Il fondello mostra un medley di motivi che illustrano un tema di Wall Street, tra cui l’immagine del toro, il simbolo del dollaro e quello di Wall Street.

Nato dall’amicizia tra Jean-Claude Biver e l’ex direttore dell’ECAL Pierre Keller, l’Hublot Design Prize valorizza il talento dei designer di domani, con l’obiettivo di fornire a un designer già realizzato una piattaforma di lancio e di visibilità, un acceleratore di carriera che gli consenta un giorno di entrare a far parte tra i più grandi nomi del settore.

“La differenza tra talento e successo sta nell’andare sempre oltre”, ha affermato Ricardo Guadalupe, CEO Hublot, aggiungendo: “si tratta della perfetta combinazione di perseveranza, passione e tempismo. L’Hublot Design Prize trasforma il talento e la creatività in successo. Incoraggiando e promuovendo le generazioni di designer di domani e l’innovazione del futuro, Hublot svolge il ruolo di mentore, trasmettendo agli altri quanto ha ricevuto a sua volta”.

Hublot per valorizzare questa iniziativa ha invitato a Miami i membri della giuria e i vincitori delle edizioni 2016 e 2017 per una tavola rotonda e per presentare il proprio lavoro durante una delle design week più importanti dell’anno.

L’edizione 2016 ha celebrato il lavoro di Christophe Guberan, premiato per il suo approccio sperimentale unico e per la sua particolare osservazione dei diversi materiali e delle loro interazioni.

L’Hublot Design Prize 2017 ha premiato il lavoro straordinario e l’approccio giocoso e originale di Carolien Niebling. Un lavoro di ricerca molto dettagliato e completo, un approccio scientifico e tecnico al tempo stesso che ha dato vita al libro “The future Sausage”, una delle opere migliori pubblicate nel 2017.

Quest’anno la giuria ha attribuito anche un premio speciale all’opera innovativa e sperimentale di Jessi Reaves, che tra arte e design, apre nuovi orizzonti e propone con entusiasmo la sua singolare opera.

Hublot ha inoltre scelto Miami per presentare un nuovo orologio nato in collaborazione con Richard Orlinski, l’artista contemporaneo francese più venduto al mondo. Il Classic Fusion Aerofusion Chronograph Orlinski, presenta un design totalmente innovativo, in cui pieghe, spigoli e sfaccettature si riflettono dalla cassa alla lunetta, dai pulsanti alle lancette.

Il nuovo prodotto si declina in due modelli, uno in titanio e l’altro in ceramica blu, ciascuno dei quali è realizzato in 200 esemplari. L’orologio diventa un’opera d’arte di 45 mm da portare al polso.

L’orologio Hublot x Richard Orlinski si adorna di un quadrante in zaffiro, su cui sono apposti indici e lancette, mentre le sfaccettature scandiscono cassa, lunetta, corona e pulsanti.

Una grande sfida dimensionale per la Manifattura Hublot, che dopo aver modellizzato il lavoro di Richard Orlinski, una piegatura tridimensionale della cassa, l’ha scolpita in ceramica e titanio. Due materiali che rappresentano una delle firme emblematiche dell’artista: la lucidatura a specchio.

Per celebrare quest’ultima iniziativa Hublot ha inoltre tenuto presso il Perez Art Museum Miami (PAMM) l’annuale “Hublot Loves Art” dinner, alla quale erano presenti numerosi brand ambassadors della Maison, oltre alla guest star Ricky Martin, che ha indossato per l’occasione un Hublot Classic Fusion King Gold Bracelet.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *