I 150 anni dell’Hôtel du Cap-Eden-Roc: una perla di stile

0
58
Hôtel du Cap-Eden-Roc

Situato nella zona più iconica della Costa Azzurra e rinomato per i suoi ospiti illustri, tra cui artisti famosi, membri di famiglie reali e star di Hollywood, Hôtel du Cap-Eden-Roc a Cap d’Antibes riapre questo mese dopo una ristrutturazione delle aree interne curata dall’architetto brasiliano Patricia Anastassiadis.

Originariamente completato nel 1870 da Alexis de Pletscheyeff, ex capitano della Guardia imperiale russa, e un gruppo di aristocratici e investitori francesi, il Grand Hotel du Cap fu ideato come rifugio per intellettuali e artisti. L’inaugurazione ufficiale ebbe luogo il 26 febbraio 1870.

Da allora la proprietà ha aperto le sue porte a personalità di fama mondiale. Il romanziere F. Scott Fitzgerald, che ha trascorso molte estati all’Hôtel du Cap-Eden Roc negli anni ’20, ne è stato ispirato quando ha scritto del suo Hotel des Étrangers nel romanzo “Tenera è la notte”. Gli illustri scrittori americani Ernest Hemingway e Gertrude Stein, pittori come Pablo Picasso e Marc Chagall, nonché un incredibile elenco di personaggi storici del XX secolo, hanno tutti messo piede sull’edificio in stile Napoleone III. Negli ultimi anni l’Hôtel du Cap-Eden-Roc è stato una straordinaria cornice per gli eventi più glamour durante il Festival di Cannes, come l’annuale Gala AmfAR e i party del gioielliere De Grisogono e della rivista Vanity Fair.

Un anniversario speciale

Per celebrare il 150esimo anniversario, la proprietà, che fa capo alla Oetker Collection, ha affidato a Patricia Anastassiadis l’incarico di creare nuovi concetti di design per le tre principali sale da pranzo della proprietà, tra cui il Bar La Rotonde, l’Eden-Roc Grill e il Ristorante Louroc. L’obiettivo principale di Anastassiadis è stato quello di fornire un aspetto fresco e contemporaneo alle aree da pranzo, creando una continuazione nel dialogo avviato dai precedenti architetti e interior designer. 

“Le sfumature di blu e verde che richiamano rispettivamente il colore dell’oceano e la flora della Costa Azzurra sono impresse nei miei ricordi sin dalla mia infanzia. Io e la mia famiglia visitavamo una destinazione vicino all’Hotel du Cap-Eden-Roc, perché mio zio viveva vicino a Cap d’Antibes. Ecco perché, per me, questo progetto è incentrato sulla memoria e sui suoi numerosi livelli.
È un omaggio all’abbondanza intellettuale della storia dell’hotel, che è rappresentativo quanto l’architettura dell’edificio stesso. Con questo progetto, stiamo sviluppando la modernità scavando nei ricordi di un passato vivido che è ancora presente in ogni singolo angolo dell’hotel”, ha dichiarato Patricia Anastassiadis, fondatrice di Anastassiadis.

Hôtel du Cap-Eden-Roc

Il nuovo look dell’Hotel

Per il nuovo design di La Rotonde, l’architetto brasiliano si è ispirato principalmente all’originale sala ovale circondata da splendidi giardini. L’obiettivo era quello di creare un passaggio verso le aree esterne giocando con forme, trame e colori, in particolare con quei toni verdi ispirati al percorso verso il mare. Per consentire un flusso più organico di persone, Anastassadis ha lavorato su uno schema dettagliato per migliorare la circolazione. Di conseguenza, sono stati progettati mobili rotondi come zone pranzo; divani e sedie curvy e un tappeto ovale posto al centro della stanza che riproduce le esatte sfumature di verde delle foglie degli alberi del giardino.

L’Eden-Roc Grill presenta tonalità nautiche di blu e rosso che sono sinonimo di stile della Costa Azzurra. Le sale da pranzo del Grill sono collegate attraverso la piscina e accolgono un’atmosfera ventilata e vivace mantenendo la naturale eleganza del luogo.

Il ristorante Louroc è situato in una zona idilliaca, proprio sul promontorio che si affaccia sulle isole Lerins nel Mediterraneo. Molti illustri ospiti si sono seduti a questi tavoli, poiché è sempre stato il luogo di incontri leggendari. Gli archi originali, un elemento architettonico chiave del ristorante, sono stati conservati da Anastassiadis per simboleggiare il loro sostegno alla storia della proprietà. Inoltre, il trompe-l’œil sulle pareti è rimasto intatto in quanto svolge un ruolo significativo nel raccontare la storia dell’hotel mentre dialoga con il suo layout rinnovato.

I mobili del ristorante sono realizzati su misura e progettati da Anastassiadis esclusivamente per questo lavoro. Il divano Riviera, la sedia Eden-Roc e la console Audrey sono solo alcuni dei pezzi su misura che rendono unica questa zona dell’hotel. Le pareti principali della stanza sono ricoperte da pannelli di legno ondulato che ricordano il movimento delle onde del mare aggiungendo un tocco sofisticato all’area. La tavolozza dei colori scelta per quest’area presenta sfumature nautiche di blu oceano e tonalità corallo. Le sale da pranzo del Grill sono collegate attraverso la piscina e offrono agli ospiti una vista rilassante sull’oceano.

“È stato un onore per me essere stato invitata a contribuire ad un traguardo così importante nella storia del design e dell’architettura dell’hotel. Durante le mie numerose visite a Cap d’Antibes mi sono presa del tempo per ascoltarne il suono, godermi il silenzio e sprofondare nella sua essenza. Le nostre aree ridisegnate non sono altro che una conversazione tra passato e presente”, ha concluso Patricia Anastassiadis.

Hôtel du Cap-Eden-Roc