I diritti della moda secondo Vanessa Foglia

Vanessa Foglia

Uno spettacolo canoro? Una mostra d’arte? Una sfilata? Il fashion show della stilista Vanessa Foglia è stato tutto questo. Un talento sprigionato tra le porte dell’elegantissimo The Westin Excelsior Roma, il fashion show “Sinestesia” ha tenuto gli spettatori con il fiato sospeso per un’ora consecutiva.

Un’alternanza inaspettata tra moda, arte e soprattutto i diritti di una moda ecosostenibile e nel pieno rispetto dell’aspetto sociale e ambientale. L’estate by Abitart di Vanessa Foglia è descritta nei versi tratti dal componimento poetico scritto dalla couturier: “Vorrei scrivere un abito, disegnare una poesia, vorrei cantare un quadro e suonare una scultura. Vorrei essere l’infinito per poter infinitizzare le mie espressioni, ma soprattutto vorrei comunicare al mondo che il mio amore, è un amore profondo”.

Il denim blu si unisce al tessuto a navetta con armatura in cotone fantasia, scintille di lurex si mescolano fra righe di colore blu e colore rosso per la Linea Scrivere. Nella sofisticata Linea Infinito invece i capi sono realizzati in tessuto jacquard pied de poule bianco e nero con applicazioni a farfalla in georgette, rifiniture realizzate interamente in seta, fodera in fantasia fondo nero con disegno ciliegia; inserti in crepe e tessuto interlock a pois giocano sui capi.

Georgette floreale giallo e crepe fantasia per la Linea Poesia in cui piccoli inserti di georgette micro pois e righe lurex, completano ed impreziosiscono i capi. La Linea Scolpire è realizzata in jersey fantasia a quadri e georgette floreale colore blu che si uniscono a Tessuti in creponne multi righe colorate e plissé in satin bluette. Infine, creponne floreale su base bianca e raso lucido caratterizzante dal disegno del sole e georgette in seta color giallo sono il filo conduttore della Linea Quadro.

A corredo della collezione Abitart 2017 la stilista ha scelto la linea di gioielli in argento La Pie Voleuse realizzati dalla designer Nunzia Biancardi. “I medesimi tessuti scelti per confezionare le mie creazioni” – sottolinea la stilista – “li ho utilizzati per creare opere d’arte policrome e bidimensionali che divengono originali borse”.

Una passerella che, come anticipato, oltre che mostrare la collezione si è fatta portavoce dei diritti legati al mondo della moda come quelli della salute, informazione, legalità e ambiente. “Lo scopo” – spiega Silvia Castronovi, Relazioni Esterne Altroconsumo e responsabile del progetto Diritti alla Moda – “è quello di sensibilizzare il consumatore e il produttore del settore moda ad un prodotto nel rispetto della salute, della legalità, dell’ambiente fornendo le corrette informazioni al consumatore. Comprare è una scelta di gusto e di etica. Il consumo consapevole nella moda significa fare delle scelte non solo estetiche ma anche etiche, domandandosi quale sia il ciclo di vita dei prodotti che acquistiamo nonché il loro vero costo, al di là di quello prettamente economico. La stilista Vanessa Foglia, sensibile ed attenta a tali temi, è la prima in Italia che ha accettato di far sfilare i Diritti alla Moda per sottolineare l’importanza di tutela dalla contraffazione e promuove il Made in Italy”.

Il fashion show è impreziosito da effetti scenici creati attraverso proiezioni in 3D dello scatto fotografico più emblematico dell’artista Franco Olivetti, al quale peraltro la stilista dedica l’evento dal titolo “Vite asimmetriche” che rappresenta la scacchiera della vita. Stupenda Sally Moriconi che ha prestato le sue eccezionali doti canore durante l’intero fashion show elevando ancora di più lo standard dell’evento.

 

Vanessa Foglia

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *