Icona Design a Montecarlo con la Vulcano Titanium e la Nucleus

Icona Design Vulcano Titanium

Vulcano Titanium e Nucleus: gioielli fidati Icona Design

Ispirata all’aereo più veloce del mondo, il Blackbird SR-71, la Vulcano Titanium è la supercar one-off di Icona, realizzata in un unico esemplare da collezione, realizzata in titanio. La Icona Nucleus incarna la visione con cui Icona guarda al futuro della mobilità.

Saranno entrambe presentate in occasione della terza edizione del SIAM – il Salone Internazionale dell’Automobile di Monaco – evento in cui il Principato di Monaco invita l’eccellenza della manifattura italiana del mondo dell’automotive a partecipare dal 28 febbraio al 3 marzo 2019.

Ad esporre le proprie creazioni saranno la società di design Icona Design Group insieme a CECOMP, azionista torinese di Icona, e a SELTAP, azienda di selleria parte del gruppo CECOMP, che porteranno sullo sfondo della riviera monegasca due modelli rappresentativi di modi differenti di interpretare la mobilità del presente e del dopodomani.

La Vulcano Titanium: un superbolide

La carrozzeria della Icona Vulcano è stata completamente realizzata a mano dagli artigiani di CECOMP (circa 10.000 ore di battitura manuale). L’auto è spinta da un motore 6,2 Litri V8 montato anteriormente che sprigiona una potenza di 680 CV e una coppia di 820 Nm. Questo permette alla Vulcano Titanium di raggiungere i 100 km/h in 2,8 secondi e una velocità massima di 355 km/h.

Icona Nucleus: un sguardo al futuro della mobilità

La Icona Nucleus incarna la visione con cui Icona guarda al futuro della mobilità. Con il suo sistema di guida interamente autonomo di livello cinque, la Nucleus compie un salto in avanti di due generazioni.  All’interno della vettura, l’assenza di un conducente non comporta soltanto l’eliminazione di volante e cruscotto, ma diventa un’opportunità per ridefinire gli spazi del viaggio, in cui l’attenzione non si concentra più sulla strada bensì sulla destinazione.  La tecnologia deve essere palpabile ma invisibile e per questo motivo è stato adottato un approccio secondo cui “meno è meglio”, dando vita a una carrozzeria fluida e scolpita che coniuga le esigenze dell’aerodinamica e dell’ergonomia. Oltre alla sua innovazione tecnologica, la Nucleus ci offre una visione del futuro per la prossima generazione di autovetture, che aspira ad essere socialmente responsabile mediante il rispetto non solo per l’ambiente naturale ma anche per quello umano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *