Il Cantiere del Pardo presenta il Grand Soleil 72 e il Grand Soleil 65: ecco dove

0
184
Grand Soleil 72

Il Cantiere del Pardo annuncia due importanti debutti al Cannes Yachting Festival: i Grand Soleil 72 e 62. La Linea Grand Soleil, dunque porta avanti il suo percorso di crescita nel segmento sopra i 60 piedi, curato dal project manager Franco Corazza in collaborazione con Matteo Polli, con lo studio milanese Nauta Design e con Marco Lostuzzi.

Il Grand Soleil 72

È l’ammiraglia della flotta Grand Soleil, si caratterizza per la tuga caratterizzata da una grande vetrata a 270° che è stata accorciata, alzata e allargata rispetto alla versione Performance. In pozzetto, il tambuccio e la scala sono stati spostati lateralmente così da ottenere una seduta a “C” e una in linea, mantenendo i due ampi prendisole a poppa, che caratterizzano anche la versione Performance. La versione Long Cruise ha la dinette rialzata permettendo di godere della vista del panorama esterno.

All’interno, Nauta ha concepito, ogni volume e dettaglio di coperta e interni per sfruttare tutti gli spazi, ottenendo così tra loro una relazione coerente e olistica. Come nella versione Performance la cabina armatore si trova a prua, ma le due imbarcazioni si differenziano per le impostazioni della cucina, che può essere posizionata a poppa o a prua, e diverse distribuzioni delle cabine ospiti ed equipaggio.

Grand Soleil 72

Il Grand Soleil 65

Se per il Grand Soleil 72 il cantiere ha scelto Cannes come palcoscenico per la presentazione, per il Grand Soleil 65 il teatro sarà il Boot Düsseldorf 2023.

Questo modello rappresenta la perfetta sintesi tra prestazioni, stile ed innovazione, pur senza rinunciare a soluzioni attente al tema della sostenibilità ed efficienza energetica sono i tratti distintivi di questo nuovo modello. Ancora una volta, dopo il predecessore Grand Soleil 72, lo sviluppo del concept del Grand Soleil 65 è stato curato e perfezionato dall’esperienza di Franco Corazza: imprenditore, regatante di lunga data e campione affermato con all’attivo 12 titoli italiani, 2 europei e 1 mondiale.

Grand Soleil 65

“Questo 65 piedi è il risultato di un processo di progettazione totalmente Made in Italy, frutto del lavoro di un team di professionisti baluardo dell’eccellenza italiana nel settore della nautica da diporto”, dice Corazza. “Il progettista e campione ORC Matteo Polli si è occupato dell’architettura navale, Marco Lostuzzi del design strutturale e Nauta Design del layout generale, dal design della coperta a quello degli interni”. 

Sottocoperta, il Grand Soleil 65 Long Cruiser differisce leggermente rispetto alla versione Performance. Il salone è in posizione rialzata rispetto alle cabine per lasciare spazio alla sala macchine, ospita una sala relax ed un’area pranzo. Questa soluzione permette uno spazio maggiore nelle due cabine di poppa, più grandi per l’assenza del vano tecnico solitamente posizionato tra di esse. 

Grand Soleil 65