Il lusso di stare a casa. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno…

0
45
stare a casa è un lusso

Il lusso di stare a casa, ma ora tutto è diverso

L’ashtag #iostoacasa è ormai un mantra per tutti noi al tempo del Coronavirus. L’impossibilità di uscire, salvo situazioni di necessità o lavorative, ci permette di approfittare di un periodo, seppur forzato, di riposo. Ma anche in questo caso dobbiamo cercare di trarre beneficio da questa situazione: infatti per molti prima della diffusione di questo terribile virus, stare a casa era un lusso. Beh, forse anziché lamentarci dovremmo vedere il bicchiere mezzo pieno.

Approfittare di questo riposo forzato è certamente un qualcosa che può farci stare bene, se proviamo a vedere il rovescio della medaglia di tutta questa situazione. In quanti di voi avrebbero fatto carte false per potersi risposare tra le mura domestiche per una ventina di giorni, qualche mese fa? Certo, non vogliamo dire che possiamo definirci fortunati, ma forse questo momento storico arriva a ricordarci e a rimetterci in riga su alcuni valori essenziali, come la famiglia, il senso di dedicare del tempo a sé stessi, a provare a dedicarci maggiormente ai nostri amici a quattro zampe, ma anche a dedicare del tempo a noi stessi e alle nostre passioni. Leggere un libro, rivedere in tv quel film che ci aveva emozionato tempo addietro, fare un po’ di esercizio fisico… Insomma, le cose da fare sono davvero tante.

Impegnare il tempo a disposizione

In particolare, a mio giudizio, l’enorme quantità di tempo a disposizione può essere sfruttata per prepararsi al post Coronavirus, a quando il mondo ricomincerà a girare a mille. Allora forse è il caso di dedicarsi alla propria persona, regalandosi un trattamento lenitivo, reidratante, prendersi cura dei propri capelli con una bella maschera, studiare i look più di tendenza nella prossima estate. E già perché in molti dimenticano che la stagione dei caldi è davvero dietro l’angolo e bisogna farsi trovare pronti, con un fisico ben curato e soprattutto con uno stato mentale fresco e riposato.

Dobbiamo portare la mente avanti di qualche mese, a quando tutto sarà finito. Questo deve essere il nostro primo passo verso il ritorno alla normalità: con un po’ di fortuna e rispettando le regole, speriamo che tutto questo sia presto un lontano ricordo. E magari, ripensandoci, ci verrà in mente che, in fin dei conti, stare a casa è davvero un lusso.