Illuminazione interni: ecco come valorizzare la propria casa

0
573
illuminazione interni

Nonostante tutti siano coscienti dell’importanza dell’illuminazione degli interni della propria casa, capita ancora spesso che questa venga tralasciata, finendo per non ottenere un’illuminazione ottimale. L’illuminazione degli interni è un vero e proprio elemento strutturale e in quanto tale va tenuto in considerazione fin da subito per evitare di avere zone buie all’interno delle stanze oppure, banalmente, interruttori troppo lontani dai punti d’accesso.
Sbagliare la disposizione delle luci, infatti, crea condizioni di disagio, finendo per togliere valore anche all’arredamento e all’ambiente in generale. Per questo è consigliabile scegliere tra le diverse lampade e plafoniere di design per illuminare ogni ambiente tutte quelle che facciano al caso vostro per bellezza, gusto e praticità. Non sottovalutare nemmeno l’importanza di un progetto che sia in grado di consentire anche risparmi in bolletta grazie sia allo sfruttamento della luce naturale che al posizionamento delle luci.

Non solo lampadari

In molti casi, quando ci si accinge ad arredare la propria casa, nel campo dell’illuminazione ci si concentra solo sulla scelta dei lampadari, sottovalutando o addirittura non tenendo in considerazione tutte le diverse alternative. Per l’illuminazione degli interni, oltre ai lampadari e alle lampade, si può optare per l’utilizzo dei faretti da incasso, particolarmente funzionali e di design. Questi possono essere inseriti nel contro soffitto e, in alcuni casi, possono diventare essi stessi delle vere e proprie opere d’arte. Soprattutto i più giovani apprezzano, per l’illuminazione degli interni, le luci a led, simili ai faretti ma ancor più moderni, i quali vengono inseriti nel cartongesso conferendo all’ambiente maggiore omogeneità valorizzandone sia i colori che le finiture. Tra le soluzioni più economiche per l’illuminazione degli interni, troviamo le applique perché non richiedono grossi lavori né di muratura né di impianto, sono poi facili da pulire che non guasta mai.

Errori da evitare

Evitare di fare errori durante la progettazione per l’illuminazione degli interni è essenziale perché alcuni di questi potrebbero comportare lavori in muratura e quindi una spesa ulteriore.
Un errore molto comune è quello di esagerare con il numero di faretti ad incasso: il troppo stroppia anche in questo caso.
Il consiglio è, dunque, di calcolare i punti luce in base ai metri quadrati e scegliere il numero corretto di faretti.
Un altro errore è quello di collegare tutte le luci di una stanza ad un solo interruttore: questo impedisce di regolare la luminosità della stanza oltre che di utilizzare più elettricità del necessario.
Da questo deriva subito un altro errore potenzialmente fastidioso, ovvero quello di far installare poche prese a cui poter collegare lampade da terra o abat jour, impedendo la creazione di determinate atmosfere oltre che di un’illuminazione mirata.
Speriamo che con questi consigli sull’illuminazione degli interni abbiate le idee più chiare per poter valorizzare al meglio la vostra abitazione.

(Pubbliredazionale)