Immersive Show Dinner a Casina Valadier

Una cucina innovativa ospitata in una location ottocentesca di tutto prestigio: Casina Valadier si cimenta per prima con un esclusivo show dinner sensoriale.

Il gusto del bello e la tradizione si incontrano a tavola grazie all’utilizzo dei cinque sensi, maestri e pionieri in questo viaggio sono gli chef stellati. Fino a fine luglio sarà possibile fare un viaggio virtuale attraverso visioni, ricordi ed impressioni.

Ognuno dei cinque sensi sarà accontentato: il gusto tramite le prelibatezze proposte dallo chef, l’udito tramite una colonna sonora avvolgente, la vista con le immagini che grazie alla tecnologia avanzatissima portano i partecipanti in una serie infinita di mondi virtuali ed oniriche, l’olfatto grazie alle  essenze speciali sprigionate dai piatti, ed infine, il tatto avrà anch’esso la sua prendendo in dato modo il cibo stesso. Ad unirsi alla cena anche performance live pensate ogni sera diversamente per il cliente, assieme a mimi, illusionisti ed attori.

Un fusion sorprendente tra finzione e realtà. Annunciata già la partecipazione dello chef Massimo Viglietti, che con la sua “Discover it- la prima di Viglietti” studierà un menù unico e raffinato per i suoi ospiti interagendo con loro con provocazioni, la sua ironia, e le iperboli che lo hanno reso famoso come chef e come uomo. La colonna sonora in occasione della sua serata spazierà da Tom Waits a Led Zeppelin e Pink Floyd, passando attraverso le melodie di Ludovico Einaudi, l’unico in grado di creare l’atmosfera perfetta in cui si materializzano le immagini in movimento che raccontano l’Italia e le sue meraviglie: la natura, l’arte, la moda, il cinema. L’idea del progetto si deve a Pier Paolo Roselli, proveniente già da numerosi eventi di successo ideati da Foltran. Il suo nuovo obiettivo è adesso di rendere accessibile al pubblico intero l’Immersive Show Dinner, in modo da creare nuove esperienze multimediali nelle quali gli ospiti saranno totalmente immersi tra sapori, immagini, suoni ed effetti speciali, che li condurranno in mondi fantastici e che amplieranno di gran lunga le già eclatanti proposte gastronomiche che le cene stellate di così alto livello garantiscono.

Ad accompagnare il cibo anche dell’ottimo vino, tra le etichette provenienti dal Poggio al Tesoro figurano Bolgheri e San Polo,  Montalcino facenti parte del gruppo Allegrini Estates, nonché dalle tenute Frescobaldi, e l’acqua minerale Ferrarelle, il tutto preceduto da un eccellente aperitivo targato Campari.

Degni di nota i materiali in ceramica di Portamsa, che rappresentano la degna cornice dei piatti dello chef Viglietti. La scelta della location non è casuale, infatti Casina Valadier rappresenta da sempre un edificio simbolo per ricevimenti di alto livello e qualità, oltre ad ospitare mostre di una certa importanza. L’ultima ad esempio è stata quella del 2 luglio con la mostra inedita in onore di Seward Johnson. La struttura ha compiuto recentemente 200 anni ed ha pensato di festeggiarli in grande con tanti ospiti e dj set per una serata elegante e ricca di divertimento. La cornice della struttura poi fa sicuramente la sua parte, ai piedi di Casina Valadier si snoda infatti il cuore di Roma. Tanti traguardi che fanno credere ulteriormente nel nuovo Direttore Generale e rappresentante della famiglia Valadier, Andrea Montefusco, che ha dichiarato: “sono fiero oggi di portare, per la prima volta in Italia questa esperienza di entertainment innovativo e di poterla ambientare in questo edificio. La convivenza tra storia e futuro, tra reale e virtuale, tra realtà e sogno sono alla base della strategia di rilancio di questo meraviglioso edificio. È nostra intenzione continuare su questa strada per offrire ai nostri ospiti la vera eccellenza, in un contesto tradizionale che sa sorprendere con le con le novità più strabilianti”.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *