In vendita la villa che fu di Carlo Ponti a Roma al prezzo di 19 milioni di euro

Acquistare una casa di lusso a Roma è certamente un privilegio per pochi. Se poi la casa in questione è una splendida villa immersa nel parco dell’Appia Antica è davvero il top. Immaginate se questa dovesse essere appartenuta al celebre regista Carlo Ponti, marito della grandissima Sophia Loren

Ed è proprio questa la villa che Lionard Luxury Real Estate ha messo in vendita al prezzo, di certo non alla portata di tutti, di 19 milioni di euro!

Negli anni Cinquanta, Carlo Ponti viveva con la prima famiglia in questa stupenda dimora da dove sono passati personaggi che hanno fatto la storia del cinema e di cui produsse i film: dai registi Federico Fellini, Vittorio de Sica, Roberto Rossellini ad attori come Alberto Sordi e Silvana Mangano, a star di Hollywood come Antony Quinn, Kirk Douglas e molti altri ancora, che qui passarono lunghi periodi.

La tenuta, che si compone di una villa padronale di circa 680 mq su due piani e di una dépendance indipendente di 600 mq: le due proprietà sono acquistabili anche separatamente.

La villa padronale è stata edificata nell’Ottocento sui resti di un’antica cava di basalto servita per costruire, a partire dal 312 a.C., la più famosa tra le strade romane, l’Appia Antica detta anche Regina Viarum (Regina delle strade). Modificata più volte negli anni ’50, la villa è stata completamente restaurata dall’attuale proprietario che l’ha acquistata negli anni ’80 dalla prima famiglia di Ponti.

Un parco secolare, di circa un ettaro e mezzo, con alberi ad alto fusto e ampi spazi verdi circonda la proprietà. Nel parco si trovano anche una splendida piscina riscaldata, un’autorimessa e alcuni appartamenti di servizio indipendenti. Uno degli ingressi della villa padronale, al livello del giardino, introduce in una stanza con la volta in calcestruzzo e l’antica pavimentazione a mosaico di epoca romana. Sempre a questo livello si trova l’altra stanza con il pavimento a mosaico raffigurante Medusa e le pareti e la volta in tufo. Tramite la scala principale o l’ascensore si sale al piano superiore, destinato alla zona notte, con cinque camere da letto e relativi bagni e una biblioteca. A questo piano è stato realizzato anche un romantico giardino d’inverno.

 

 

Foto: Courtesy Lionard

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *