IX Trofeo Principato di Monaco: vele d’epoca a Venezia

0
7
IX Trofeo Principato di Monaco
Foto: Ufficio Stampa

Sabato 25 e domenica 26 giugno si svolgerà nel bacino di San Marco a Venezia il IX Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna Coppa BNL-BNP Paribas Wealth Management, una manifestazione sostenutadallo Yacht Club Venezia, da Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia, e dalla Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco in Italia.

I due giorni dedicati alle regate vedranno come protagonisti indiscussi due dei quattro 15 metri Stazza Internazionale esistenti al mondo, ovvero il Tuiga (1909), ammiraglia dello Yacht Club di Monaco, e la sua imbarcazione gemella, la Mariska (1908). 

L’attenzione di addetti ai lavori e tifosi sarà in particolare concentrata sul match race che vedrà gareggiare il Tuiga e Mariska domenica pomeriggio nel Bacino San Marco. Al vincitore sarà conferito un premio speciale realizzato dal Maestro Giancarlo Signoretto e da Agnese Tegon.

“Quest’anno la partecipazione del Tuiga ci ha portati a pensare qualcosa di unico”, ha commentato Mirko Sguario, Direttore Sportivo del Trofeo e Presidente dello Yacht Club Venezia, che ha aggiunto: “Match race in Bacino San Marco con due tra le più belle barche depoca al mondo, l’Arsenale di Venezia a cornice, sono gli ingredienti di questo avvincente Trofeo. Accanto alla flotta dei fedelissimi si aggiungono Gioanna, un Sangermani del 1948, Germana firmata da Carlo Sciarrelli nel 1984 e Return, il 100º Vertue costruito nel 1960 su progetto di Laurent Giles”.

Fabrizio dOria, Direttore del Salone Nautico Venezia, e Simone Venturini, Assessore al Turismo, hanno voluto sottolineare come questo appuntamento sia destinato ad accendere un importante faro sugli eventi nautici della città, con l’obiettivo di valorizzare la sostenibilità ambientale e location uniche come l’Arsenale. Della medesima lunghezza d’onda anche Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia, che affermato che “con questo Trofeo vogliamo dare un contributo alla città perché crediamo che Venezia debba puntare all’eccellenza anche attraverso manifestazioni dal respiro internazionale”.