La Galleria Borghese presenta il suo LogoSound: ecco di che si tratta

0
29
LogoSound Galleria Borghese

La scoperta dell’arte viene vissuta sempre più come un’esperienza a tutti tondo. E se fino ad un po’ di tempo fa, l’esperienza era unicamente visiva, oggi si tende a coinvolgere l’appassionato visitatore in modi sempre più sensoriali. La Galleria Borghese di Roma presenta il suo LogoSound, una melodia originale che accompagnerà i contenuti digitali e social dell’istituzione.

Un’idea glamour e affascinante che coinvolge, ma attira visitatori, ai quali questa melodia resterà certamente impressa nella memoria, insieme ai capolavori presenti nel museo.

Il LogoSound della Galleria Borghese è naturalmente connesso al lavoro di elaborazione della nuova immagine coordinata della Galleria e aggiunge un tassello al sistema di comunicazione integrata: composto da una successione di suoni in perfetta armonia, esprime, al pari di un logo grafico, l’identità e l’essenza del museo stesso.

A creare la melodia è stato Federico Longo, compositore e direttore d’orchestra di fama internazionale, il quale ha preso ispirazione dai concetti di armonia, bellezza, unicità ed essenzialità delle forme. 14 secondi di musica in cui lo slancio lirico si esprime per due volte con un salto di ottava ascendente.

“Fare melodia con il salto di ottava, ovvero con la stessa nota ripetuta a due altezze differenti, significa trovare l’elemento melodico nella massima forma essenziale”, ha raccontato il Maestro Federico Longo. “Lo stesso slancio melodico si riduce prima in un intervallo di quinta giusta ascendente e, successivamente, in un intervallo di terza maggiore, questa volta discendente, divenendo una cosa sola e realizzando l’unione della dimensione verticale e orizzontale”.